Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Serie A
La Juventus non è sostenibile economicamente. Senza Exor sarebbero grossi guaiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 23 novembre 2023, 16:55Serie A
di Andrea Losapio

La Juventus non è sostenibile economicamente. Senza Exor sarebbero grossi guai

Come leggere i dati della Juventus per il bilancio della stagione 2022-23? Certamente non sono positivi, anche se l'intenzione è di farla passare come tali. Perché se è vero che c'è stato un abbassamento del rosso di circa 115 milioni rispetto all'anno precedente, dall'altro lato la perdita era di 240 milioni. Necessario, poi, un aumento di capitale da parte dell'azionista di riferimento, Exor, anche per non andare sotto il minimo legale. Questo significa che la Juve non è sostenibile. E non lo sarà nemmeno l'anno prossimo visto che, in confronto all'anno scorso, non giocherà la Champions (quindi minori incassi rispetto al 2022-23) e non c'è stata la cessione di De Ligt, che aveva portato in cassa una plusvalenza da circa 35 milioni, ma solo Zakaria per 20 milioni al Monaco (4,6 di plusvalenza).

Di fatto la Juventus si troverà un'altra volta di fronte a un passivo molto importante. Ma come giudicherà la UEFA il fatto che i bianconeri possano perdere ancora così tanto? È una domanda lecita da porsi, anche se il Milan ha già fatto vedere come si fa ad essere sostenibile: contenere i costi, andare in Champions e fare sold out ogni settimana. La Juve ha perso ingaggi pesanti: Di Maria, Cuadrado, Bonucci e Paredes, di fatto circa una cinquantina di milioni di delta rispetto all'anno scorso. Probabile quindi che il passivo di quest'anno possa essere intorno ai 100 milioni. Nella prossima stagione scadrà Alex Sandro - circa 12 milioni lordi all'anno - oltre a Rugani, che rinnova, e Rabiot, con la Juve che vuole rinnovare.


Questi i dati per la stagione 2022-23. "L’assemblea ha approvato il bilancio chiuso al 30 giugno 2023 con una perdita di 123,7 milioni di euro. Rosso minore di circa 115 milioni di euro rispetto ai 240 milioni dell'esercizio di bilancio della stagione precedente.. Approvata anche la relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti e l'integrazione del collegio sindacale. Approvata anche la riduzione del capitale sociale sino al limite legale per perdite e aumento del capitale sociale, a pagamento, da effettuarsi entro il 31 dicembre 2024 per un totale complessivo di 200 milioni di euro. Approvata anche la proposta di raggruppamento azionario".