Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Serie A
ESCLUSIVA TMW - Ajax-Napoli, l'ex dirigente Endt: "Tanti colpi ma così perde la sua identità"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 4 ottobre 2022, 08:45Serie A
di Marco Conterio
esclusiva

Ajax-Napoli, l'ex dirigente Endt: "Tanti colpi ma così perde la sua identità"

L'Ajax teme il Napoli. Perché quella di Luciano Spalletti è una delle squadre più in forma dei grandi campionati ma anche perché gli ajacidi stanno vivendo quella che i media definiscono una mezza crisi di risultati e identità. Tuttomercatoweb.com ne ha parlato in esclusiva con l'ex dirigente e team manager della società di Amsterdam, David Endt.

Come sta andando il ciclo di Schreuder, il tecnico del dopo Ten Hag?
"In campionato ha iniziato abbastanza bene la sua stagione ma ci sono stati tanti cambiamenti. Nelle ultime gare la squadra ha mostrato qualche debolezza: forse ci sono troppi 'titolari', troppi campioni per soddisfare tutti".
Il pari all'ultima lo dimostra
"Contro il Go Ahead Eagles ha provato un po' di turnover, è comprensibile: alcuni Nazionali sono tornati non al massimo, ha giocato con una squadra adattata ma l'1-1 è stato negativo. Ha giocato male, la squadra non è compatta, ci sono tanti giocatori non in forma".
E tanti volti nuovi
"Sono arrivati Sanchez dal Messico, Ocampos dal Siviglia, sono giocatori che non conoscono il sistema Ajax, il metodo. Il nostro gioco è un gioco da conoscere, un modo particolare. E poi Bassey, arrivato dai Rangers... Troppi elementi inseriti nella squadra che non girano. Serve tempo, ma la tifoseria è preoccupata: non hanno grande fiducia, anche in vista della gara contro il Napoli che è in forma sia in campionato e in Europa. Non sono sicuri che sarà una partita favorevole: qui nei media si parla di crisi ma è presto per parlarne".
Tantissimi colpi sul mercato, sempre meno dall'Academy. L'Ajax sta perdendo la sua identità?
"Se ne parla tanto anche qui, però ci sono tanti elementi del vivaio in squadra. Timber, Rensch, Klaassen, Blind, arrivato dal vivaio. Però è vero che ci sono tanti stranieri adesso, hanno puntato su questo per recuperare il terreno perso coi trasferimenti e le cessioni. Però i tifosi accusano: l'Ajax sta perdendo la sua identità".
Del Napoli che pensa?
"Il Napoli è in forma, gioca in modo straordinario, ha un tecnico intelligente che sa usare i giocatori. Hanno preso i calciatori giusti per il modulo e per di più hanno qualche talento particolare come Kvaratskhelia, ma anche Zielinski sta giocando molto bene e pure Politano si sta dimostrando ultile. Anguissa è una 'fortezza' in mezzo al campo, è una squadra forte e costruita bene, oltretutto in forma e con grande fiducia. Spero per lo spettacolo che giochino come sanno, ma credo che così potranno fare male all'Ajax".