Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Serie A
Italia U21-Ucraina U21 3-1, le pagelle: Colombo, una doppietta per Mancini. Fagioli alla PirloTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 27 marzo 2023, 22:04Serie A
di Patrick Iannarelli

Italia U21-Ucraina U21 3-1, le pagelle: Colombo, una doppietta per Mancini. Fagioli alla Pirlo

Risultato finale: Italia U21 - Ucraina U21 3-1

ITALIA U21

Turati 5,5 - Nel primo tempo non si sporca nemmeno i guantoni, passa il tempo guidando la difesa: la prima conclusione, gestita senza problemi, arriva allo scadere della prima frazione. L’unica pecca arriva sul gol: l’intervento di piede è abbastanza maldestro.

Okoli 6,5 - Molto attento, non concede praticamente nulla: s’affida all’esperienza, in un paio d’occasioni conquista falli in maniera intelligente, gioca senza forzare il ritmo.

Lovato 7 - Indossa i panni del bomber con un gran colpo di testa sulla punizione pennellata da Fagioli, poi guida la difesa con personalità.

Pirola 6,5 - Come i colleghi di reparto non ha molto lavoro da svolgere. Il gol dell’Ucraina alla fine arriva dall’unica sbavatura e da un rimpallo fortunoso.

Bellanova 6,5 - Inizio col turbo per l'esterno dell'Inter, aiuta anche in difesa. Quando accelera lancia segnali: a Nicolato, ma soprattutto a Simone Inzaghi. Dal 77’ Pierozzi s.v.

Bove 6,5 - Nei primi minuti si danna l'anima, recupera un quantitativo indefinito di palloni. Sporca le linee, si sacrifica: sarà fondamentale per l’Europeo di categoria. Dal 77’ Fabbian s.v.

Ricci 6,5 - Fa il bello e il cattivo tempo, costruisce la manovra azzurra e disfa quella ucraina.

Fagioli 7 - Ha lo stesso numero di Pirlo, stasera ha dimostrato di meritarselo. Prima il cross al bacio per il gol di Lovato, poi si trasforma e sfiora per tre volte il gol: la punizione stampata sul palo da posizione impossibile grida vendetta.

Udogie 6,5 - Inizio timido rispetto a Bellanova, poi prende campo e asfalta i difensori ucraini. Quando affonda è un pericolo costante.

Cancellieri 7 - È un’iradiddio. Lo si nota sullo slalom in cui si procura la punizione, ogni volta che accelera semina il panico. Dal 69’ Oristanio 6,5 - Ingresso perfetto, sul primo pallone toccato confeziona l’assist per il 3-1 di Colombo.

Colombo 7,5 - Gli attaccanti in Italia ci sono eccome. Fa a sportellate, apre il gioco, difende palloni. Questo per un’ora di gioco, poi inizia a segnare: due gol e un bel po’ di segnali verso la nazionale maggiore.

Paolo Nicolato 7 - Voleva segnali e i segnali sono arrivati. La squadra è viva, lotta e difende: il gruppo c’è e si vede. Se queste sono le qualità sarà molto complicato scegliere i 23.


UCRAINA U21

Neshcheret 5,5 - Sul primo gol non trattiene il pallone, poi commette un altro paio di pasticci. Salva due volte il risultato, ma non basta per evitare il ko.

Liakh 5 - Parte bene, poi Udogie alza il ritmo e va in totale confusione. Cancellieri e Oristanio contribuiscono a fargli perdere la testa.

Talovierov 5 - Stava per perdere un pallone sanguinoso dopo pochi minuti, ma Fagioli e Colombo lo graziano. Poi inizia a sbagliare perdendosi Lovato in occasione della prima rete azzurra.

Batahov 5 - Va in difficoltà anche lui come il collega di reparto, prende il giallo su un'iniziativa personale di Cancellieri. Nelle letture sbaglia tutto, o quasi.

Vivcharenko 5,5 - Bellanova lo tiene in scacco. Prova a dare una svolta con un tiro da lontano neutralizzato senza problemi da Turati.

Mykhalenko 5,5 - Bove lo marca fino ad asfissiarlo, il centrocampista della Roma non lo molla praticamente mai. E il gioco dell'Ucraina ne risente. Dal 69’ Ocheretko 6 - Buon approccio, prova a combinare qualcosa in mediana.

Brazhko 5 -A centrocampo soffre parecchio, spesso i centrali italiani gli scippano il pallone con estrema facilità.

Kashchuk 6,5 - Ogni tanto prova ad anticipare la giocata, ma viene marcato a vista. Cerca di accentarsi, ma non trova mai spazi: alla fine il gol arriva, ma grazie a un rimpallo fortunoso. Dal 69’ Khlan 5,5 - Si vede poco, non riesce quasi mai ad entrare nel vivo della manovra.

Kryskiv 5,5 - Va a fasi alterne, viene controllato dai centrali azzurri: soffre soprattutto la pressione alta della linea difensiva.

Viunnyk 6 - Parte con un colpo di testa terminato a lato, è l'unico che ci prova veramente: due le sgassate che creano qualche grattacapo agli azzurrini. Dal 78’ Nazarenko s.v.

Sikan 5 - Gira parecchio a vuoto, tocca pochissimi palloni: mancano i rifornimenti, mancano pure le occasioni da gol. Dal 78’ Kukharevych s.v.

Ruslan Rotan 5,5 - La sua Ucraina ha sofferto parecchio in ogni zona del campo. Poche opportunità costruite, poche occasioni sfruttate. Per creare qualcosa a giugno serve alzare l'asticella.