Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
P. Cannavaro: "Mazzarri? Inaspettato, ADL non ha mai richiamato un ex allenatore"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 4 dicembre 2023, 13:10Le Interviste
di Redazione Tutto Napoli.net
per Tuttonapoli.net

P. Cannavaro: "Mazzarri? Inaspettato, ADL non ha mai richiamato un ex allenatore"

Paolo Cannavaro, ex difensore del Napoli, è intervenuto a Radio Serie A

Paolo Cannavaro, ex difensore del Napoli, è intervenuto a Radio Serie A: "Mazzarri? Non se l’aspettava nessuno, De Laurentiis non ha mai richiamato  un allenatore. Mazzarri ha lasciato tanto, la città lo adora, è stato un tuffo nel passato. Il calcio è cambiato la squadra è cambiata, il mister sta incontrando delle difficoltà, c’è una difficoltà fisica perché a un certo punto delle partite il Napoli subisce un calo. Dal punto di vista tecnico tattico la squadra va bene.

Voci su Cannavaro? Siamo spesso allo stadio con Fabio, quella giornata lì, contro l’Empoli, il presidente ci ha invitato. Contatti con De Laurentiis? No, ma in passato c’erano già stati, ma penso che il presidente sia andato diretto tra Tudor e Mazzarri.

Lautaro oppure Osimhen? Osimhen dell’anno scorso, il Napoli grazie a lui può tranquillamente risalire la classifica. Lautaro è difficile da marcare. Ieri ha fatto un controllo con una giocata da fuoriclasse. Osi in area di rigore, se lo perdi in un attimo ha già fatto mezzo gol. Io ho giocato le battaglie più forti contro Bernarado Corradi e anche Luca Toni, cascava sempre. C’era un po’ questa sofferenza, quegli anni lì ce n’erano di attaccanti forti".