Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Dazn, Matri su Pogba: "Tornare allo United era il suo sogno, ma Mou lo mise contro la piazza"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 3 marzo 2024, 12:45Le Interviste
di Davide Baratto
per Tuttonapoli.net

Dazn, Matri su Pogba: "Tornare allo United era il suo sogno, ma Mou lo mise contro la piazza"

Alessandro Matri, ex calciatore e opinionista Dazn, ha parlato nel corso di Tutti Bravi dal Divano di Paul Pogba

Alessandro Matri, ex calciatore e opinionista Dazn, ha parlato nel corso di Tutti Bravi dal Divano di Paul Pogba: "Per me è stato il primo grande giocatore atleta. Sembrava un cestista di basket: abbinava elevazione e potenza alla tecnica, cosa che si vedeva raramente in quel periodo. Per me ha sofferto molto la presenza di Mourinho al Manchester United. Lì a Manchester erano stati molto discussi i 100 milioni per il suo ritorno.

Mourinho con lui si è approcciato un po' come con Pellegrini, prima l'ha fatto sentire importante e poi è andato in contrasto. Io ci parlavo con Pogba, tornare al Manchester United e riconquistare il suo popolo era il suo sogno. Non era pronto a essere messo in discussione da un allenatore così importante. Può apparire un giocatore di grande personalità, ma in realtà è molto giocherellone.

Non parlo di personalità calcistica: finché gioca a pallone domina, ma se viene messo in discussione soffre perché è un ragazzo sensibile. Parlando di oggi, nonostante i vari problemi penso che non sarebbe tornato ai suoi livelli. Non è detto che un giocatore anche se è un campione possa reggere il confronto con un allenatore importante come Mourinho che l'ha messo contro la piazza".