Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / perugia / Primo Piano
La storia di Gabriele che commuove: era in ospedale con Leo Cenci ed è tornato a correre dopo aver vinto la sua battaglia
lunedì 29 novembre 2021, 05:07Primo Piano
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net
fonte Antonello Menconi

La storia di Gabriele che commuove: era in ospedale con Leo Cenci ed è tornato a correre dopo aver vinto...

Questa è la storia di Gabriele Giombetti, podista della Pietralunga Runners, che è tornato a correre (ogni domenica, ed anche ieri a Marsciano) dopo aver vinto la battaglia contro un terribile male. Nella vita di tutti i giorni è un agente di polizia locale. E' lui stesso a raccontare la propria esperienza (LINK per altro articolo). "Le prime avvisaglie sono arrivate nel marzo 2017, pochi giorni prima del compleanno, avevo portato a termine la 21 km della Strasimeno anche con un discreto tempo vista l'età. Qualche sera dopo sento un linfonodo ascellare ingrossato ma non gli do tanto peso, ma poi per insistenza di un'amica della palestra una sera mi prenota un'ecografia a Perugia e da quella sera è cambiata la mia vita. La mattina dopo mi sono ritrovato all'ospedale di Perugia a continuare gli accertamenti. Per due giorni sono partito da casa senza dir niente, piangendo per tutto il viaggio. Dopo 15 giorni mi chiamano e mi dicono che avevo un linfoma da curare e sinceramente, nella mia ignoranza, non sapevo neppure cosa fosse. Costretto a smettere di fare sport per dedicarmi alle terapie, che, fortunatamente, a parte i primi due giorni riuscivo a tollerarle benino. Qui l'incontro con il povero Leonardo Cenci che mi passava le sue tisane per smaltire meglio la chemio tra un ciclo è l'altro. Riuscivo anche ad andare in palestra, magari solo per corsi di yoga e pilates, ma almeno qualcosa facevo e stavo in mezzo alla gente piuttosto che rinchiuso in casa senza capelli, ma me ne importava poco. Ho sempre parlato della mia malattia e mai l'ho nascosta, perchè qui trovavo la forza per reagire e combatterla. Dopo un anno e cicli di radio mi sono ritrovato guarito così come mi ero ammalato. Pur facendo controlli programmati mi sentivo sereno e piano piano son tornato a correre. A chi mi chiede consigli su come affrontare queste situazioni dico sempre di parlarne con tutti, che le malattie non sono una vergogna e nasconderle non serve e ti porta a non combatterle. Ora per coincidenza avevo rifatto la Strasimeno 2021 ed arrivato al traguardo in stato di smarrimento la giudice bionda si accorge che c’era qualcosa e mi fa salire in ambulanza ma i parametri erano tutti normali. Comunque nei giorni successivi ho ripreso a camminare male e avere problemi. La prendevo con lo stato del momento che il virus ci aveva provocato ma con il passare dei giorni peggioravo, per ritrovarmi di nuovo in ospedale a Perugia per una risonanza e referto di un meningioma da operare subito. Dopo qualche giorno di sconforto mi guardo dentro e grazie alla mia famiglia e tutti gli amici tanti runners ritrovo le forze per affrontare questo inaspettato intervento. La prima parola al chirurgo la mattina dopo l'intervento è stata quella se sarei potuto tornare a correre di nuovo. Mi guarda stupito ma la risposta è stata rassicurante e eccomi qui con fatica, ma riprendo. Un ringraziamento a tutti gli amici  e runners che sono passati in ospedale a sostenermi. Vorrei lanciare un messaggio a chi ne ha bisogno, sapendo che qualsiasi cosa succeda mettiamoci sempre del nostro per affrontare le situazioni brutte poi si sa non finiscono sempre come si spera, ma almeno ci abbiamo provato. Io la mattina ogni volta che mi sveglio mi dico allo specchio Forza, non si molla di un centimetro!".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000