Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / perugia / News
Quindi c'è un'offerta di acquisto per il Perugia Calcio ma la società non è in vendita?
mercoledì 29 maggio 2024, 23:28News
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net

Quindi c'è un'offerta di acquisto per il Perugia Calcio ma la società non è in vendita?

L'opinione di Stefano De Francesco sul momento attuale del Perugia. "La trattativa per l’acquisto del Perugia Calcio ovvero 'Il segreto di Pulcinella'. Il segreto di Pulcinella è un modo di dire utilizzato nella lingua italiana, per indicare un segreto che non è più tale, qualcosa che ormai è diventato di pubblico dominio nonostante i tentativi di tenerlo nascosto da parte di chi lo detiene. Anche Perugia ha il suo segreto di Pulcinella ed è la trattativa in corso tra un gruppo di imprenditori e Massimiliano Santopadre e allora proprio perché di segreto di Pulcinella si tratta, iniziamo a mettere qualche punto fermo su tutta la situazione. Stavolta abbiamo una offerta d’acquisto per l’acquisizione del Perugia Calcio, sappiamo da chi è composto questo gruppo di imprenditori che l’hanno inviata, sappiamo che è stata inviata via PEC, sappiamo addirittura il giorno in cui è stata inviata, sappiamo il contenuto della stessa, in linea con le richieste sbandierate per mesi da Santopadre. A questo proposito, resta il mistero del perché queste richieste le sbandieri poi Santopadre, visto che non è il proprietario ma questo è un altro segreto di Pulcinella. L’offerta di questo gruppo di imprenditori umbri allargata anche ad altri soggetti interessati all’ingresso nel Perugia calcio, con grandi ambizioni per riportare la squadra del Grifo, nel calcio che conta, arriva in un momento molto delicato, ovvero quello della concessione dello stralcio del debito alla società di Pian di Massiano.

Su questo punto va chiarito e lo diciamo come tifosi del Perugia che lo stralcio non va assolutamente concesso. Chi ha accumulato debiti con il fisco li deve pagare, esattamente come succederebbe a qualsiasi cittadino. E’ ora di dire basta a queste deroghe per le società di calcio che prima spendono e spandono e poi chiedono stralci ingiustificati. Anche perché per ironia della sorte, questa richiesta di stralcio diventa l’elemento di pressione su cui si fa forza, proprio colui che quel debito lo ha contratto. Ricapitolando, c’è un gruppo di imprenditori che sta aspettando una risposta dopo avere fatto una richiesta ufficiale. Questo gruppo fa capo ad un imprenditore serio, circondato da persone serie, con investitori seri che vogliono rilanciare il Perugia con un progetto serio. A questi imprenditori va data una risposta seria anche perché Perugia non può restare ostaggio di chi ha distrutto il calcio nella nostra città".