Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / pescara / Primo Piano
Tre cose che abbiamo imparato da Pescara-Catanzaro 0-3
lunedì 28 novembre 2022, 07:00Primo Piano
di Redazione TuttoPescaraCalcio
per Tuttopescaracalcio.com

Tre cose che abbiamo imparato da Pescara-Catanzaro 0-3

Il Pescara perde il big match contro il Catanzaro e scivola al terzo posto, causa anche il successo del Crotone. Si sperava in un risultato diverso, ma la differenza in campo tra le due squadre è stata netta. 

Ecco cosa abbiamo imparato da Pescara-Catanzaro:

Tupta è una risorsa importante per Colombo ed il Pescara. Il tecnico lo aveva detto, aveva visto Tupta bene in settimana e l'attaccante non si è smentito. Ha sfiorato il gol su punizione (la palla non è entrata solo per una deviazione) e Brighenti gli ha negato un altro gol. E' stato, tra gli attaccanti titolari e subentrati, quello con più dinamismo, uno dei giocatori più in palla nel complesso del Pescara. Può essere un'arma importante in più nella rincorsa del Pescara verso la promozione.

Il Catanzaro è più avanti rispetto al Pescara. I calabresi da anni provano a raggiungere la B senza poi riuscirci. Questo è l'anno buono, non hanno mai perso e la squadra è solida. Vivarini fa giocare i giocatori che ha a disposizione in modo quasi perfetto. Tutti corrono, tutti attaccano e tutti difendono. Ma è mentalmente che la squadra ha dimostrato di essere superiore. Il Pescara non giocava un match così importante da anni. Per il Delfino è iniziato ora il percorso che invece il Catanzaro ha intrapreso ormai diverse stagioni fa.

I tifosi sono da applausi, perchè hanno incitato la squadra dall'inizio alla fine, anche a partita ormai compromessa. I supporters del Delfino hanno risposto alla grande a questa partita. Quasi 13mila spettatori, che non si vedevano a Pescara dall'ultimo anno di Serie A nelle partite contro Inter, Milan e Juventus. Il Pescara è riuscito a riavvicinare i tifosi alla squadra, a riportarli allo stadio. Anche per loro quindi è un punto di partenza per costruire isieme grandi successi.