Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / potenza / Primo Piano
Il presidente del Foggia Canonico "sbotta": "Il club rosso-nero non è in vendita"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 18 maggio 2022, 20:55Primo Piano
di Redazione 1 TuttoPotenza
per Tuttopotenza.com
fonte foggiacittaperta.it

Il presidente del Foggia Canonico "sbotta": "Il club rosso-nero non è in vendita"

“Tutte baggianate". Le notizie sulla possibilità di cessione da parte mia delle quote del Calcio Foggia sono assolutamente false. Come già accaduto in passato, c'è qualcuno che si diverte a destabilizzare l'ambiente. Non so chi abbia interesse a questo. Zeman? La prossima settimana, probabilmente martedì, dopo una chiacchierata, valuteremo il da farsi a 360°. La scelta non riguarderà solo l’aspetto tecnico. Non è comunque l’unico alleantore in Italia”.


LA SMENTITA. Nicola Canonico, contattato telefonicamente da Foggia Città Aperta, smentisce categoricamente qualsiasi ipotesi di vendita della sua partecipazione maggioritaria nel Calcio Foggia. La notizia dell’arrivo di fondi italiani o stranieri, più o meno fantomatici, ha iniziato a correre sui social e tra le chat dei tifosi, rilanciata troppo frettolosamente anche da qualche testata giornalistica. Per il presidente rossonero solo bazzecole: “Non sono venuto qui per fare la comparsa” chiarisce Canonico. “Penso di aver dimostrato serietà quest’anno dando solidità alla società e consentendo a tutti di affrontare una stagione senza patemi d’animo”.

SULLA STAGIONE E LA SOCIETA’. Le sue considerazioni si allargano allora su un minibilancio rispetto all’annata appena trascorsa: “Credo che mi si debba dare atto che dal mio arrivo le cose in società siano migliorate. Abbiamo consolidato i conti e rispettato ogni scadenza senza affanni. La stagione è stata positiva anche in campo. E tutti questi aspetti sono passati sotto silenzio”. Canonico non cambia la sua posizione e ribadisce il concetto più volte esposto in conferenza: “Da parte della stampa locale non vi è mai stato qualcuno che abbia scritto un articolo per mettere in evidenza la bontà della società. Quando si vinceva si metteva in evidenza solo la figura di Zeman. Io credo che se tutti i calciatori ora stanno ringraziando la città e i tifosi ciò è dovuto al fatto che la società li abbia fatti stare bene e assicurato loro ogni esigenza”.


SU ZEMAN. Inevitabile, dunque, cercare qualche anticipazione sul futuro dell’allenatore rossonero, una questione che sta tenendo col fiato sospeso i tifosi: “La prossima settimana ci incontreremo per parlare”. E Canonico approfitta per scacciare via i fantasmi sulla sua assenza in questi giorni: “Tra oggi (mercoledì, ndr) e venerdì sarò fuori per lavoro: Milano, Napoli, Roma. Si tratta della mia attività principale che mi tiene molto occupato”. Poi il necessario incontro con Zeman: “Faremo una chiacchierata a 360°, probabilmente martedì, non fermandoci solo all’aspetto tecnico, e valuteremo il da farsi. Anche su questo però non dovrebbe esserci eccessiva attesa: Zeman di certo non è l’unico allenatore in Italia”. Poi una stoccata finale: “Io non sono un presidente pupazzo, chi pensa che sia venuto qui per far comandare altri sbaglia”.