Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / reggina / Serie B
SERIE B, Chievo Verona-Brescia 1-0, "Garritano offre il bis, Chievo sempre più su"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 21 ottobre 2020 12:25Serie B
di Redazione Tuttoreggina
per Tuttoreggina.com

SERIE B, Chievo Verona-Brescia 1-0, "Garritano offre il bis, Chievo sempre più su"

"Garritano offre il bis, Chievo sempre più su", scrive Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali.

"Luca Garritano sta diventando il sale sulle ferite altrui. Dopo averlo versato sulla Reggiana, si ripete con il Brescia. lanciando il Chievo in scia alle squadre che guardano alla A seriamente. Alfredo Aglietti si tiene stretto un fiore di squadra che deve ancora sviluppare in maniera solida la parte offensiva (solo 3 gol segnati, delle prime è l’attacco più asfittico), Diego Lopez invece dovrà capire tutte queste rughe riemerse da venerdì (3-0 al Lecce) a ieri (a “casa” Delneri). L’atteggiamento sdraiato e Donnarumma in panchina (pare per acciacco) con Zmrhal seconda punta devono avere un perché.

Il Brescia del primo tempo è una creatura che vaga alla ricerca di se stessa. Vorrebbe specchiarsi nel Chievo, maturo lungo l’albero del 4-4-2. La squadra di Aglietti segue una strada ragionevole: obbligare Martella e Sabelli a stare bassi, bassissimi. E se a sinistra Garritano funziona bene, a destra Ciciretti (alla prima da titolare) si applica in maniera discontinua. Poco male, perché Fabbro è un valido aiutante su entrambi i lati del campo. Il Brescia riparte sì dal 4-3-1-2 che manda a memoria da oltre un anno, ma è una filastrocca venuta male. Spalek zampetta, Zmrhal fa sentire la panchina di Donnarumma. E Ayé è… ancora Ayé. Il Chievo spreme il limone bresciano con troppa grazia attraverso la conclusione di Viviani (l’ex), un’idea geniale di Ciciretti che Fabbro non interpreta subito e un destro dello stesso Fabbro centrale. Le crepe in casa Brescia si allungano e quando Fabbro parte a destra diventa un’ombra per Martella che non riesce a farla sua. Cross, Papetti devia, Garritano controlla e di destro infila Joronen. E’ il premio meritato del Chievo, il minimo per un primo tempo che potrebbe anche dare di più se Djordjevic non spedisse alto dall’area piccola. Il Brescia (in 45’ un corner, zero tiri in porta e zero fuori) si rintana negli spogliatoi cercando una versione di se stesso che almeno assomigli un po’ a quella di venerdì.

I numeri di Dessena e soci nel secondo tempo migliorano. Nel senso che la squadra di Lopez si avvicina di più alla prestazione del Chievo. Il quesito più onesto però sarebbe questo: i veneti hanno abbassato la pressione o il Brescia ha preso più coscienza? Propendiamo per la prima ipotesi perché Semper per la prima mezzora ha controllato solo un tiro di Ndoj. Poi, nel finale, è emersa la necessità dei giocatori di Lopez e il Chievo ha attutito l’impatto ripartendo con l’elastico. Visto che nessuno crede che si possa fare a meno di Donnarumma, Lopez lo inserisce al 34’ . Ma se Ayé sbaglia a 8’ dalla fine calciando sull’esterno della rete a 4 metri dalla porta, inutile pensare a schemi e idee. E allora è giusto così, è giusto inscatolare il successo del Chievo che per la seconda partita di fila vince con un gol solo mostrando una solidità propositiva", si legge nelle pagine nazionali.

CHIEVO VERONA-BRESCIA  1-0

A.C. ChievoVerona: Semper, Mogos, Leverbe, Gigliotti (18’ st Rigione), Renzetti; Garritano (45’ st Zuelli), Palmiero, Viviani, Ciciretti (22’ st Canotto); Fabbro, Djordjevic (22’ st De Luca). A disposizione: Seculin, Illanes, Colley, Cotali, Pavlev, Morsay, Pucciarelli, Grubac. Allenatore: Alfredo Aglietti.

Brescia: Joronen, Sabelli, Van De Looi, Ndoj (17’ st Labojko), Papetti, Mangraviti, Zmrhal (13’ st Skrabb), Dessena ©, Martella, Spalek (33’ st Donnarumma), Ayè. A disposizione: Kotnik, Mateju, Chancellor, Semprini, Bisoli. Allenatore: Diego Lopez.

Marcatori: 34’ Garritano

Arbitro: Marini di Roma 1.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000