Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / reggina / Spazio Serie B
Caso Chievo, il Consiglio di Stato sospende sentenza del Tar su esclusione dalla BTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
giovedì 9 giugno 2022, 16:45Spazio Serie B
di Redazione Tuttoreggina
per Tuttoreggina.com

Caso Chievo, il Consiglio di Stato sospende sentenza del Tar su esclusione dalla B

Clamoroso colpo di coda relativo al caso Chievo Verona. Così come riportato da telenuovo.it, il Consiglio di Stato ha sospeso infatti la recente sentenza del Tar che aveva ribadito l’esclusione della società dal campionato di Serie B confermando quanto già era stato stabilito in precedenza dagli altri organi preposti:

Entro il 17 giugno, riportano i colleghi, era attesa la dichiarazione d’insolvenza della società che avrebbe praticamente chiuso il discorso, ma, l’ultimo appello in extremis, proprio al Consiglio di Stato, ha fermato tutto.

In sostanza il Chievo può presentare un piano concordatario per sistemare la propria posizione debitoria.

Inoltre, esistono i presupposti per chiedere un risarcimento alla FIGC, che dopo l'esclusione del club dalla B aveva svincolato tutti i calciatori sotto contratto con il club.

Tutto è rimandato alla discussione in camera di consiglio fissata per il prossimo 23 Giugno.

"Il Chievo ha subito un'evidente discriminazione. Altre squadre nella stessa posizione stanno ancora facendo calcio. Se Consiglio di Stato ci darà ragione la palla passa alla FIGC. Si parla di oltre 100 milioni di richiesta danni, visto che il valore del parco giocatori sottratto si aggirava sui 50 milioni. L’Ipotesi di ammissione a un campionato di Serie C è il risarcimento minimale per noi, ma la FIGC rischia di andare incontro a un disastro economico pari a quello della mancata qualificazione al Mondiale", il commento a telenuovo dell'avvocato del Chievo De Bosio dopo la sospensiva del Consiglio di Stato.