Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / roma / Approfondimenti
Abraham e Dessers: 90 minuti, o forse più, per conquistare due titoliTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 25 maggio 2022, 16:15Approfondimenti
di Andrea Gonini
per Vocegiallorossa.it

Abraham e Dessers: 90 minuti, o forse più, per conquistare due titoli

Abraham e Dessers, i giocatori più incisivi per le loro rispettive squadre, si scontreranno nell’ultimo atto della Conference League a Tirana. Entrambi arrivati all’inizio di questa stagione, hanno saputo superare le aspettative di tutti, conquistando la fiducia dei tifosi a suon di prestazioni e gol.
In ballo non c'è "soltanto" un trofeo da conquistare, il quale, senza dubbio, rimane l’obiettivo principale, ma anche una classifica cannonieri da vincere per coronare un percorso durato 12 partite, fatto di delusioni e sofferenze, di fatica e di sconfitte ma anche di emozioni, successi e, soprattutto, di rivincite.
Il bomber della competizione, aspettando la finale, porta il nome di Cyriel Dessers con 10 gol messi a segno. Il centravanti del Feyenoord ha siglato 4 reti nel girone E, 2 negli ottavi di finale nel doppio confronto con il Partizan, 2 contro lo Slavia Praga nei quarti e altri 2, pesantissimi, contro il Marsiglia in semifinale.
Tammy Abraham è a quota 9 gol nella Conference League, uno in meno rispetto al nigeriano, così distribuiti: 6 nella fase a girone, uno in extremis contro il Vitesse nel ritorno degli ottavi di finale, uno con il Bodø/Glimt e un altro contro il Leicester.
Il numero 9 della Roma, che di voglia di guardare il suo avversario dal basso verso l’alto ne ha poca, avrà a disposizione 90 minuti, o forse più, per ottenere il primato nella classifica dei bomber della Conference e, soprattutto, per portarsi a casa una coppa europea che manca da sempre nella Capitale.