Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Salernitana, De Sanctis: "Ho lasciato la Roma con altri tre anni di contratto, ho considerato esaurito il mio mandato. Calafiori e Felix non sono delle priorità"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Insidefoto/Image Sport
sabato 2 luglio 2022, 14:46Serie A
di Marco Rossi Mercanti
per Vocegiallorossa.it

Salernitana, De Sanctis: "Ho lasciato la Roma con altri tre anni di contratto, ho considerato esaurito...

Morgan De Sanctis è stato presentato quest'oggi come nuovo direttore sportivo della Salernitana. Queste uno stralcio delle sue dichiarazioni riportate da tuttosalernitana.com:

Calafiori e Felix sono obiettivi?
"Ci sono valutazioni in corso, ma non sono delle priorità. Esco dalla Roma e se faccio una operazione con questa società devo essere perfetto. Non posso permettermi di sbagliare. Si fa se siamo convinti, altrimenti guardiamo altrove. Lì ci sono tanti ragazzi forti che hanno esordito in Prima Squadra, li presi da paesi sconosciuti e sono cresciuti molto".

Quanto è importante per lei quest'avventura?
"Ho lasciato la Roma a febbraio, con altri tre anni di contratto, perché pensavo che fosse esaurito il mio mandato in quel club. Fare bene alla Salernitana è determinante, vorrei ripagare la fiducia che mi hanno dato il presidente e l'amministratore delegato. Ho giocato nel Napoli, nella Roma, nell'Udinese, nel Galatasaray. So cosa vuol dire essere tifoso della Salernitana, sono stato dentro lo spogliatoio e ho visto la fotografia del Siberiano. Il brivido lo sento, non posso negarlo. La responsabilità è tanta. Non voglio sbagliare".

Ha sentito Sabatini in questi giorni?
"Sì. Chiacchierata giusta".