Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / salernitana / Editoriale
Granata di ritorno da Cascia con tante incertezze. Diversi i volti nuovi, ma il piatto piange ancora
domenica 01 agosto 2021 00:00Editoriale
di Valerio Vicinanza
per Tuttosalernitana.com

Granata di ritorno da Cascia con tante incertezze. Diversi i volti nuovi, ma il piatto piange ancora

Valerio Vicinanza, laureato in Filologia Classica nel 2017, vicedirettore di TuttoSalernitana.com dal 2020.

Si è ufficialmente archiviato il ritiro estivo, per certi versi surreale, di Cascia e la Salernitana di Castori ha fatto rientro in città, portandosi dietro più dubbi che certezze. Il lavoro proposto dal trainer marchigiano è stato, come sempre, impeccabile: intensità, cura dei dettagli e tanta corsa per la squadra granata, messa letteralmente sotto torchio dal suo sergente di ferro, il quale ha come di consueto lavorato tanto anche sulla testa di un gruppo destinato, però, a cambiare tanto da qui al termine del mercato.

Il paradosso è proprio questo: la Salernitana è stata finora tra le più attive sul mercato eppure tra le squadre ancora più incomplete del torneo. Tanti i volti i nuovi che hanno raggiunto il ritiro umbro alla spicciolata, da Zortea a Ruggeri, passando per Obi, Strandberg e Mamadou Coulibaly, che vanno a sommarsi a Cavion e Jaroszynski, aggregatisi prima della partenza per Cascia, e a Kechrida, appena arrivato a Salerno. Tuttavia non basta, sia sul piano della quantità, in particolar modo col reparto offensivo largamente lacunoso, che su quello della qualità. A centrocampo sono arrivati due innesti di gamba come Obi e Coulibaly, ma manca un vero e proprio metronomo, giocatore di fantasia e buon bagaglio tecnico capace di dettare i tempi della manovra; in difesa si attende di sapere con precisione le condizioni di Veseli, uscito acciaccato dal match con la Fermana, ma serve almeno un altro colpo; in attacco la situazione è a dir poco complessa, coi soli Djuric e Kristoffersen. I nomi sul taccuino sono tanti, da Favilli a Bonazzoli, ma nessuno in grado di tranquillizzare una piazza spaventata per la situazione di incertezza vissuta nell'ambiente. A complicare le cose un mutismo da parte dei trustee e dell'Amministratore Unico Marchetti, che non contribuiscono certo a distendere gli animi in città. In queste condizioni, appare evidente, risulta difficile per Fabiani poter fare mercato, specialmente considerando la situazione in cui versa la rosa, privata dei tanti prestiti della Lazio di cui aveva potuto beneficiare negli anni passati.  

Si continua a navigare a vista, ma la condizione è oggettivamente complessa. La sensazione è che, senza un'accelerata sul fronte societario, potrebbe risultare davvero proibitivo allestire un organico competitivo. 

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000