Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / salernitana / Editoriale
Un miracolo targato Sabatini-Nicola. Ora serve programmare il futuro: con lucidita' e senza improvvisazione
mercoledì 25 maggio 2022, 00:00Editoriale
di Lorenzo Portanova
per Tuttosalernitana.com

Un miracolo targato Sabatini-Nicola. Ora serve programmare il futuro: con lucidita' e senza improvvisazione...

A cura di Claudia Marrone, redattrice di Tuttomercatoweb

Perché alla fine sarà Serie A, anche l'anno prossimo. Un traguardo nel quale speravo, ma nel quale - come ormai noto - non credevo più, perché non ho mai capito qualche progetto ci fosse dietro questa annata calcistica, che mi è sembrata costruita sul caso e sull'improvvisazione. In realtà continuo a non capirlo, mi perdoneranno i tifosi e la società, ma questo è un dato non importante, perché importante è aver messo questo mattone (grande come un macigno, a dir la verità) per il futuro. Da programmare adesso con lucidità e abnegazione, perché i miracoli non sempre succedono.

Parliamoci chiaro, di miracolo si tratta. Targato Walter Sabatini e Davide Nicola; certo, con l'involontario aiuto di Genoa e Cagliari, che si sono suicidate e hanno dato un là di livello alla Salernitana per arrivare a questo grande traguardo che non era affatto scontato, ma il Ds e il mister ci hanno messo del loro. Il mercato di gennaio è stato complesso, non era facile convincere tanti calciatori a sposare questo progetto, e facile non era occupare una panchina con una squadra in condizioni disastrate non costruita a propria misura: con un po' di coraggio e follia, anche bravura, ce l'hanno però fatta. E un grazie a loro sarà sempre troppo poco.

Da loro, adesso, si ripartirà, perché in questi giorni sono previsti gli incontri destinati ad avere una fumata bianca. Se sia giusto o meno, questo si vedrà, il campo sarà nuovamente il giudice supremo. Ma è fondamentale sedersi al tavolino e stilare i piani della prossima stagione, presentarsi all'apertura del mercato estivo forti almeno delle idee. Perché vincere non è mai facile da nessuna parte, si possono spendere milioni e non ottenere risultati che invece vengono ottenuti con cifre inferiori, ma presentarsi almeno organizzati... beh, è un buon punto di partenza.

A cura di Claudia Marrone, redattrice di Tuttomercatoweb