Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / salernitana / News
Giulio Migliaccio, ecco il nuovo responsabile dell'area tecnica della SalernitanaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 3 luglio 2022, 16:00News
di Lorenzo Portanova
per Tuttosalernitana.com

Giulio Migliaccio, ecco il nuovo responsabile dell'area tecnica della Salernitana

Alla conferenza di presentazione del nuovo direttore sportivo Morgan De Sanctis c'era anche il nuovo responsabile dell'area tecnica, Giulio Migliaccio, ex centrocampista dell'Atalanta, ultima squadra in cui ha militato e in cui era prima dell'avvento a Salerno. Classe 1981, Migliaccio nasce a Mugnano di Napoli e muove i primi passi da calciatore nel Savoia, squadra con cui esordisce tra i professionisti in Serie C1 nella stagione 98/99. Nella stagione successiva, la squadra di Torre Annunziata viene promossa in Serie B ma il mediano passa ai dilettanti della Puteolana (dopo aver disputato una presenza tra i cadetti). La stagione successiva lo acquista il Bari, squadra di massima serie con cui però non scenderà mai in campo. Riparte quindi dal Giugliano in C2 dove rimane per due stagioni e totalizza 62 presenze. Lo nota la Ternana, squadra di Serie B in cui Migliaccio riesce finalmente a mettersi in mostra, così che nel gennaio del 2005 lo acquista l'Atalanta in Serie A. Con i bergamaschi gioca 5 stagioni da protagonista (di cui una in Serie B), prima di passare al Palermo. Con i siciliani gioca 5 campionati di Serie A ad alto livello. Passa alla Fiorentina nella stagione 2012/2013 ma vi rimane solo un anno, prima di fare di nuovo ritorno all'Atalanta, in cui disputa le ultime 4 stagioni della carriera agonistica. Migliaccio era un centrocampista incontrista, dotato di grande corsa e molto abile nei colpi di testa nonostante i "soli" 182 centimetri di altezza. Terminata la carriera di calciatore, nel 2018 diventa direttore sportivo e il primo giugno del 2021 è nominato responsabile dello sviluppo delle risorse tecniche dell'Atalanta con un occhio ai giovani calciatori di proprietà dei bergamaschi impegnati in Serie C. Ora l'arrivo a Salerno, dove seguirà passo passo la truppa di mister Nicola.