Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / salernitana / Serie A
Lautaro Martinez straordinario, ma l'Inter paga a caro prezzo il suo inverno freddoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 16 maggio 2022, 08:00Serie A
di Alessandro Rimi

Lautaro Martinez straordinario, ma l'Inter paga a caro prezzo il suo inverno freddo

L'evoluzione di Lautaro Martinez negli ultimi dodici mesi è stata straordinaria, ma probabilmente non ancora definitiva. 25 gol in stagione in tutte le competizioni e ha colpito in ognuna di queste. 6 reti in più dell'anno scorso e c'è ancora una partita da giocare che, in caso di vittoria nerazzurra sulla Sampdoria e ko del Milan a Reggio Emilia, potrebbe valere lo scudetto. Non una partita qualunque, dunque, per un Toro che quest'anno si è mostrato meno generoso ma più esplosivo.

L'anno scorso il delantero di Bahia Blanca attraversava ancora un momento di transizione verso la maturazione che quasi quest'anno si è compiuta. I dieci assist dello scorso torneo sono diventati tre in quello attuale, ma siamo a +4 sui centri in campionato rispetto alla Serie A 2020/21. Il legame con Dzeko non è nulla di paragonabile a quello con Lukaku e proprio perché è netta anche la differenza di incisività sotto porta tra il bosniaco e il belga, Lautaro si è assunto responsabilità da trascinatore che prima non sentiva.

Detto questo pesano tantissimo le otto partite di fila tra dicembre e marzo a secco di gol. Addirittura si registra la sola tripletta con la Salernitana nel mezzo di 12 match di campionato nei quali il Toro è sparito totalmente. L'inverno freddo che l'Inter ha pagato con i pari contro Atalanta, Napoli, Genoa, Torino e Fiorentina, oltre ai ko con Sassuolo e Milan nel derby di ritorno. E quando è tornato a segnare, lo ha fatto sempre tranne che a Bologna: la sconfitta che potrebbe aver strappato il titolo a Inzaghi. Periodo di gelo che lascia delle ombre nel cammino verso il top level del numero diez.