Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 3 giugnoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 4 giugno 2023, 01:00Serie A
di Ivan Cardia

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 3 giugno

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena, ecco le notizie più importanti
NAPOLI, IL CASTING PROSEGUE. MALDINI-MILAN, FACCIA A FACCIA IN VISTA: SUGGESTIONE GUNDOGAN. ALLEGRI: "NESSUNO SI DEVE RIMPROVERARE NULLA"

Continua il toto-allenatore in casa Napoli: Thiago Motta ha scelto di puntare sul Bologna dopo il summit con Saputo. Salgono così le quotazioni di Vincenzo Italiano. A livello internazionale resta forte la candidatura di Julian Nagelsmann. Aurelio De Laurentiis ha parlato ancora con il tecnico tedesco, lo ha chiamato, ma la valutazione del Bayern Monaco per liberarlo dal suo contratto fino al 2026 si aggira intorno ai 10 milioni di euro ed è quindi assai elevata per le casse dei partenopei. Oltretutto, Nagelsmann ha chiesto tempo.

La stagione del Milan è arrivata ormai al termine, già settimana prossima potrebbe esserci un vertice tra la dirigenza e il proprietario rossonero Gerry Cardinale. Sul tavolo ci saranno molte questioni aperte, tra queste anche quella inerente al futuro di Paolo Maldini, attuale dt rossonero. Dopo Leao, si lavora comunque ad altri rinnovi: il prossimo dossier è quello di Mike Maignan. Il portiere francese guadagna 2,8 milioni fino al 2026, ma dopo queste due strepitose stagioni serve un aumento per scacciare i molti pretendenti. Una trattativa vera ancora non è stata avviata, ma c’è fiducia: ha già detto di voler restare a lungo. Il budget dei rossoneri sul mercato sarà di circa 50 milioni, ai quali andrà aggiunto il plus delle cessioni di alcuni esuberi come Origi e Rebic, Ballo-Touré e Bakayoko, oltre ai risparmi su alcuni ingaggi pesanti che possono essere reinvestiti. L'ultima suggestione in entrata è invece quella che porta a Ilkay Gundogan.

In casa Juventus, Allegri risponde a chi gli chiede un cambio in panchina: "A livello professionale tutti alla Continassa non hanno da rimproverarsi niente. Poi ovviamente ci sono i contenti e gli scontenti e fa parte del gioco. Il calcio non è una scienza esatta, dobbiamo analizzare questi due anni con serietà. Nella vita è impossibile mettere tutti d'accordo. L'unica cosa è lavorare con serenità e professionalità, cercando di sbagliare il meno possibile. Noi abbiamo un'ottima base per l'anno prossimo e a tutto c'è una soluzione. Non bisogna farsi trascinare dalla negatività. Ma tutto verrà valutato da lunedì". Futuro ancora da decifrare per Arkadiusz Milik. Mentre la Juventus non ha ancora deciso se riscattarlo o meno dall'Olympique Marsiglia (c'è tempo fino al 10 giugno), il centravanti polacco ha già ricevuto sondaggi dalla Lazio di Maurizio Sarri e vedrebbe di buon grado la permanenza in Italia.

Quella contro il Torino potrebbe essere stata l'ultima gara con l'Inter di Samir Handanovic. Il portiere sloveno, che ha rimandato i discorsi sul futuro, non ha ancora deciso se continuare o ritirarsi. Il rinnovo appare difficile, anche perché, se andrà avanti, non sembra disposto a fare ancora da secondo. Ma ogni decisione sarà presa a fine stagione. Intanto, i nerazzurri provano a chiudere per Mateo Retegui e continuano a sfogliare la margherita per il post Skriniar: Pavard, Nacho e Scalvini le idee più calde. In casa Real, secondo la stampa spagnola, Marotta e Ausilio pensano anche a Dani Ceballos.

Dopo il centrocampista Houssem Aouar, che ha già salutato l'Olympique Lione, la Roma lavora a un altro colpo di mercato a parametro zero per la prossima stagione. Si tratta del difensore Evan N'Dicka, in scadenza di contratto con l'Eintracht Francoforte e destinato a liberarsi a giorni dopo la finale di Coppa di Germania persa nelle scorse ore.

Il futuro di Haris Tabaković potrebbe essere in Serie A. Il centravanti dell'Austria Vienna, con cui ha segnato 17 reti in 27 presenze nel massimo campionato austriaco, è infatti finito nel mirino di tre società del nostro paese: si tratta delle neopromosse Genoa e Frosinone e della Fiorentina che hanno inserito il classe '94 svizzero nella loro lista degli acquisti.


MESSI SALUTA IL PSG: ORA BARCELLONA O Al-HILAL. GUNDOGAN TRA MILAN E BLAUGRANA, IL REAL SALUTA HAZARD E PENSA A LUKAKU

Lionel Messi lascerà il Paris Saint-Germain a fine stagione, adesso è ufficiale. Il club parigino ha annunciato l'addio della stella argentina con un comunicato ufficiale e l'ha salutato con un video pubblicato sui social. "Grazie Messi". Adesso, il campione argentino è al bivio: l'Al-Hilal, forte di un contratto da 400 milioni a stagione, sembra in netto vantaggio e si ipotizza un annuncio entro pochi giorni. Ma il Barcellona proverà fino all'ultimo a rendere realtà l'agognato ritorno.

Del Milan si è detto, ma secondo la stampa spagnola è proprio al Barcellona che Ilkay Gündoğan si avvicina: per il centrocampista tedesco sarebbe pronto un contratto triennale. Il Manchester City è pronto a correre ai ripari con Mateo Kovacic, ma il Chelsea chiede almeno 35 milioni di euro per il fantasista croato.

L'Arsenal è pronta a mettere a segno un colpo per il centrocampo. In vista della prossima stagione, con l'obiettivo di dare la caccia al titolo di campione d'Inghilterra, i Gunners si avvicinano a Declan Rice. La formazione londinese avrebbe trovato un accordo con il mediano del West Ham impegnato mercoledì sera nella finale di Conference League contro la Fiorentina.

Giro di saluti in casa Real Madrid: il club blanco ha annunciato l'addio a fine contratto di Eden Hazard e Mariano Diaz. Alle merengues viene invece accostato Romelu Lukaku, che vuole rimanere all'Inter, ma potrebbe essere chiamato a raccogliere l'eredità di Benzema nell'attacco attualmente di Ancelotti.

Nelle scorse ore l'Inter Miami, società dell'ex stella del calcio David Beckham, ha comunicato l'esonero del proprio allenatore. Sollevato dall'incarico Philip Neville, connazionale ed ex compagno di squadra a Manchester, assieme al suo vice Kreis. Nove gol, cinque assist e appena una stagione dopo il suo arrivo Burak Yilmaz saluta l'Eredivisie. È infatti ufficiale la risoluzione consensuale con il Fortuna Sittard, come comunicato dal club. Il contratto dell'attaccante turco scadrebbe nel 2024, ma entrambe le parti si sono messe d'accordo per anticipare l'addio dell'ex Lille. Tripla partenza per il Wolverhampton. Con un comunicato la società inglese ha annunciato che a fine stagione si separeranno le strade del club e di Joao Moutinho, Diego Costa e Adama Traoré. Matt Hobbs, direttore sportivo del Wolves ha salutato il portoghese: "Joao diventerà uno dei migliori giocatori che abbia mai giocato qui, secondo me. È stato parte integrante della squadra per tutto il tempo che è stato qui. E' strato determinante per il nostro successo negli ultimi quattro o cinque anni. Quindi, ora non posso che dirgli grazie".