Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Serie B
Cosenza-Sampdoria 1-2, le pagelle: De Luca rapace, a Caserta non basta FrabottaTUTTO mercato WEB
© foto di claudia.marrone
venerdì 23 febbraio 2024, 22:49Serie B
di Matteo Vana

Cosenza-Sampdoria 1-2, le pagelle: De Luca rapace, a Caserta non basta Frabotta

Risultato finale Cosenza-Sampdoria 1-2

COSENZA

Micai 6 - Nulla può sulle reti di Darboe prima e De Luca poi. Bene sulla punizione di ALvarez, per il resto normale amministrazione.

Gyamfi 6 - Non spinge troppo dalla sua parte, Cosenza gli chiede di rimanere più basso per compensare Frabotta che gioca più alto dalla parte opposta, ma riesce comunque a rendersi utile con un salvataggio su Depaoli evitando il tris avversario

Fontanarosa 5 - Rimedia subito un giallo per un intervento scomposto, poi si perde De Luca sul raddoppio lasciandoselo sfilare alle spalle. Una serata non certo eccezionale per il difensore

Camporese 5,5 - Cerca di guidare il reparto con autorità facendosi vedere anche in area avversaria con un paio di colpi di testa. Qualche colpa sul gol che sblocca il risultato quando indietreggia troppo portando Darboe fino al limite dell’area lasciandogli troppo spazio per calciare.

Frabotta 7 - Il migliore dei suoi. Corre, lotta e va sempre in appoggio ai compagni offrendo una spinta costante sulla sinistra. Oltre, ovviamente, a riaprire il match con il colpo di testa che vale il gol.

Praszelik 5,5 - Un po’ troppo compassato, prova a impostare la manovra dal basso pur con qualche imprecisione di troppo. Dal 66’ Calò 6 - Dai suoi piedi partono tutti i calci piazzati. E proprio da un suo angolo arriva il colpo di testa di Frabotta che accorcia le distanze.

Zuccon 6 - Morde le caviglie avversarie e imposta, oltre a sradicare un paio di palloni che trasformano l’azione da difensiva a offensiva. Ci prova anche dalla distanza trovando però le mani di Stankovic. Dal 80’ Voca sv

Canotto 5,5 - Troppo fuori dal match, non riesce mai a trovare il guizzo finendo per non lasciare traccia sul match. Dal 55’ Antonucci 5,5 - Un paio di spunti, nulla di più.

Tutino 6 - Il più intraprendente, specialmente nel primo tempo quando ingaggia un duello personale con Stankovic senza però riuscire a batterlo. Cala alla distanza, ma non fa mai mancare il proprio apporto.

Mazzocchi 5,5 - Un po 'troppo sacrificato nella fase difensiva, cerca di rendersi utile scendendo quasi in mediana per rimpolpare il centrocampo e trovare spazi di manovra. In questo modo, però, perde efficacia davanti. Dal 80’ Crespi sv

Forte 5 - Troppo statico, non riesce mai a rendersi pericoloso. Ha voglia di fare e di rendersi utile, ma finisce troppo spesso pestarsi i piedi con Tutino non calciando mai verso la porta avversaria. Dal 66’ Florenzi 5,5 - Cerca di dare il proprio contributo ma non riesce a lasciare il segno nella mezz’ora scarsa che Caserta gli concede.

Caserta 6 - Tutto era pronto per la festa, ma trova sulla sua strada una Sampdoria pronta a rovinargli serata. Cerca di aggiustarla con i cambi, ma senza successo.


SAMPDORIA

Stankovic 6,5 - Nel primo tempo soprattutto alza il muro con almeno due interventi che sbarrano la strada a Tutino e blindano il risultato. Nulla può, invece, sul colpo di testa di Frabotta da zero metri.

Piccini 6,5 - Solido, sempre attento e reattivo, disputa un match senza commettere errori uscendo palla al piede in un paio di occasioni conquistando falli che permettono ai suoi di guadagnare terreno.

Ghilardi 6,5 - Prova di sostanza la sua, passata a giocare sull’anticipo e senza nessuna sbavatura in chiusura. Quasi perfetto, annulla forte francobollandosi a lui e non lasciandolo mai girare verso la porta.

Gonzalez 6 - Bene in impostazione dal basso, con un paio di lanci che aprono il campo, e anche in copertura. Un’imprecisione sulla rete subita dai suoi quando salta a vuoto in area spianando la strada al colpo di testa di Frabotta.

Depaoli 6 - Partita senza grandi guizzi, la sua, ma ordinata tatticamente e giocata con grande applicazione.

Kasami 6,5 - Tanto arrosto e poco fumo. Non è mai appariscente, ma il suo peso in mezzo al campo si sente e come. Da applausi l’assist a memoria con il quale trova De Luca per il raddoppio.

Yepes 6 - Solita partita di grinta e dinamismo per il mediano blucerchiato che lotta su ogni pallone non tirando mai indietro la gamba di fronte a nessuno.

Darboe 7 - Parte male perdendo due o tre palloni che potevano costare cari. Poi, però, sale in cattedra mettendo in mostra le sue qualità e, fattore non certo secondario, sbloccando il match con una discesa e un destro a giro che non lasciano scampo a Micai.

Barreca 6 - Nel primo tempo spinge tanto giocando quasi da attaccante aggiunto e andando al cross in svariate occasioni. Cala un po alla distanza arretrando il proprio raggio d’azione mettendosi a protezione del risultato. Dal 80’ Giordano sv

Alvarez 6 - Svaria su tutto il fronte offensivo creando spazi per gli inserimenti dei centrocampisti. Ci prova anche su punizione, ma non riesce a sorprendere Micai. Dal 67’ Benedetti 6 - Entra per allentare la pressione avversaria e fare massa in mediana mettendo anche il suo zampino nella vittoria

De Luca 7 - Regge praticamente il peso dell’attacco da solo facendo a sportellate con tutta la difesa avversaria. Gli capita una sola grande occasione e lui la sfrutta dimostrando di avere il fiuto dei bomber.

Pirlo 6,5 - La sua Sampdoria dimostra il cinismo delle grandi squadre segnando due reti nel giro di 3 minuti e amministrando per il resto del match. Un po’ di sofferenza nel finale, ma questa è una vittoria pesante come poche.