Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / sampdoria / Serie A
Johnsen nel recupero regala tre ore di speranza al Venezia: 4-3 sul Bologna con il cuoreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 8 maggio 2022, 16:56Serie A
di Andrea Piras

Johnsen nel recupero regala tre ore di speranza al Venezia: 4-3 sul Bologna con il cuore

Al "Penzo" succede di tutto. Alla fine è il Venezia che fa festa superando il Bologna 4-3 grazie ad una rete nel recupero siglata da Johnsen. Tre punti che mantengono in vita gli arancioneroverdi che, fra poco avranno gli occhi sintonizzati sull'Arechi dove andrà in scena la sfida fra Salernitana e Cagliari.

Le scelte
Soncin schiera dal primo minuto Cuisance al fianco di Henry mentre Mateju e Haps sono gli esterni con Crnigoj, Vacca e Kiyine a centrocampo. In porta gioca Maenpaa con Svoboda, Caldara e Ceccaroni in difesa. Risponde Sinisa Mihajlovic con Arnautovic e Barrow al centro dell’attacco mentre in difesa davanti a Skorupski spazio ad una linea a tre con Soumaoro, Medel e Theate. A centrocampo ci sono Schouten, Svanberg e Soriano con De Silvestri e Hickey sulle corsie laterali.

Uno-due Henry-Kiyine, Orsolini la riapre
Partenza a razzo dei padroni di casa con un rinvio di Maenpaa che pesca in velocità lo scatto di Henry. L’attaccante del Venezia è abile a superare in velocità Medel e Theate e a scavalcare Skorupski con un delicato pallonetto. La reazione emiliana non tarda ad arrivare ma il destro dalla distanza di Soriano che termina sul fondo. Poco dopo il quarto d’ora Haps viene steso in area da Skorupski, Marinelli non ha dubbi e assegna il calcio di rigore per il Venezia. Dal dischetto si presenta Kiyine che si fa respingere il tiro dal portiere polacco ma è abile sulla ribattuta ad infilare il pallone all’angolino. Il Venezia gioca molto bene e sfiora il tris con Henry ma Skorupski devia in corner. Sul capovolgimento di fronte Barrow prova a rimettere in piedi la gara ma Maenpaa respinge. Nel recupero Barrow pennella un pallone delizioso dalla corsia di sinistra per la testa del neo entrato Orsolini, abile a colpire da posizione ravvicinata e superare Maenpaa per il 2-1.

Johnsen tiene accesa la speranza
La ripresa si apre con una ripartenza del Bologna affidata ad Orsolini che apre per Barrow. L’attaccante va al cross per Arnautovic che, posizionato sul secondo palo, calcia in diagonale trovando la risposta di Maenpaa di piede. Il Bologna trova il pareggio al decimo con un lancio di Barrow che pesca De Silvestri sul secondo palo. L’esterno rossoblu è abile a servire di testa Arnautovic che da pochi passi realizza i più facile dei tap in. Il Venezia è tramortito dal pari emiliano e gli ospiti sfiorano il gol del vantaggio con Orsolini che, dopo un’azione personale, calcia chiamando Maenpaa alla respinta. Al 25’ il Bologna passa con Schouten che scavalca Maenpaa con un delicato tocco di destro e realizza il 3-2. Il Venezia però non molla e pareggia con Aramu che si procura e realizza il rigore del 3-3. Nel recupero è Johnsen a trovare il gol del 4-3 che regala al Venezia tre punti ma soprattutto tre ore di speranza.

Rivivi la diretta testuale di Venezia-Bologna su TMW!