Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Altre Notizie
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 1 giugnoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 2 giugno 2023, 01:00Altre Notizie
di Tommaso Maschio

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 1 giugno

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti
JUVENTUS, ALLEGRI VERSO LA PERMANENZA E SI ATTENDE GIUNTOLI. DI MARIA, RABIOT E NON SOLO: IN TANTI CON LA VALIGIA IN MANO. IN ENTRATA PIACE SEMPRE FRATTESI. DE LAURENTIIS SPINGE PER NAGELSMANN. MILAN, OGGI LA FIRMA DI LEAO. TRE NOMI PER L’ATTACCO, IN MEZZO PIACE LOFTUS-CHEEK. ROMA, BELOTTI, MATIC, SMALLING E CRISTANTE RESTANO, EL SHAARAWY IN BILICO. PIACE TIELEMANS. LA LAZIO GUARDA IN CASA BOLOGNA: SCHOUTEN O DOMINGUEZ IN MEZZO, ORSOLINI IN AVANTI. SFIDA ALL’ATALNTA PER REINER. NZOLA PUÒ PARTIRE NONOSTANTE IL RINNOVO CON LO SPEZIA. L’UDINESE CI PROVA PER TURBIN. GENOA, RINNOVI PER JAGIELLO E BADELJ

Panchina e poltrona di direttore sportivo tengono sempre banco in casa Juventus. Per la prima resiste la posizione di Massimiliano Allegri, nonostante le tante voci, visto che il tecnico ha un contratto lungo e ricco che rende impossibile l’esonero e complicate le dimissioni dietro una buonuscita. Al momento le quotazioni di una sua permanenza salgono, ma molto dipenderà anche dal nome del nuovo ds: Cristiano Giuntoli è sempre in pole, ma il Napoli non ha fretta di liberarlo con la Juventus che da parte sua non ha intenzione di aspettare all’infinito e prepara la promozione di Giovanni Manna, attualmente alla guida della seconda squadra. Sul fronte della rosa sono tanti i giocatori con le valigie in mano: Angel Di Maria e Adrian Rabiot sono in scadenza e saluteranno a parametro zero, Paredes tornerà al PSG, mentre tornerà in bianconero Denis Zakaria che però sarà rimesso sul mercato non rientrando nei piani. Dusan Vlahovic è un obiettivo del Bayern Monaco oltre che di Chelsea e Manchester United in Inghilterra, e attenzione pure a Federico Chiesa e Wojciech Szczęsny nonostante per quest’ultimo sia scattato il rinnovo fino al 2025. In entrata invece si punta a superare la, folta, concorrenza per Davide Frattesi del Sassuolo.

Aurelio De Laurentiis ha avuto un secondo contatto diretto per Julian Nagelsmann ma, come per Luis Enrique, l'offerta economica non soddisfa l'allenatore. La proposta economica fatta al tecnico tedesco è inferiore rispetto a quelle che erano le aspettative dell'ex Bayern e al momento la distanza è sin troppo ampia.

Ruben Loftus-Cheek è l'obiettivo per il centrocampo del Milan della prossima stagione. Il club rossonero ha un accordo di massima con il giocatore, ma deve trovare la quadra con il Chelsea che lo valuta attorno ai 20 milioni di euro. Intanto nella giornata odierna arriverà l’ufficialità del rinnovo di Rafael Leao fino al 2028. Il grande obiettivo del Milan per il mercato estivo sarà il centravanti da affiancare ad Olivier Giroud: il primo nome della lista dei rossoneri è Lois Openda del Lens, ma nel mirino ci sono anche Alvaro Morata, Gianluca Scamacca e soprattutto Marko Arnautovic. Il giocatore del Bologna, che potrebbe partire per 3-5 milioni di euro. Si lavora inoltre per trattenere Brahim Diaz riscattando il suo cartellino dal Real Madrid: la cifra che servirebbe è di 20 milioni, ma il club spagnolo potrebbe voler trattenere il fantasista visto l’addio di Asensio.

Anche in casa Roma in estate si prospetta una mezza rivoluzione: il contratto di Andrea Belotti è stato rinnovato per le prossime due stagioni e dunque resterà. Praticamente certi dell'addio Camara e Llorente, entrambi arrivati in prestito. Mentre El Shaarawy, in scadenza di contratto, aspetta l'offerta che gli è stata promessa. Georginio Wijnaldum è arrivato la scorsa estate dal PSG in prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro. Quest'anno l'olandese non ha quasi mai visto il campo a causa di un infortunio e la Roma non eserciterà il riscatto. Chris Smalling ha già rinnovato il contratto e presto arriverà l'annuncio. Accordo in arrivo anche per Bryan Cristante, mentre per Nemanja Matic è già scattata l'opzione di rinnovo automatico per la prossima stagione. La Roma anche questa estate andrà avanti nella politica dei parametri zero e, in questo senso, nei giorni di Pasqua è stato definito l'accordo col centrocampista algerino Houssem Aouar. Nel mirino anche Youri Tielemans del Leicester. Per la difesa contatti in fase avanzata con l'entourage di N'Dicka in scadenza di contratto con l'Eintracht Francoforte.

Luis Alberto si sente sempre più leader della Lazio e per questo ha già comunicato a Lotito che per la prossima stagione vuole un contratto diverso. L'obiettivo dello spagnolo è arrivare allo stesso ingaggio di Milinkovic-Savic che però potrebbe partire ed essere sostituito da un giocatore proveniente dal Bologna: Jerdy Schouten e Nico Dominguez sono i due nomi che piacciono, col secondo che in caso di mancato rinnovo sarà messo sul mercato. Per l’attacco l’idea nuova porta a Reinier, brasiliano in uscita dal Real Madrid che piace anche all’Atalanta, ma non vanno sottovalutate le piste Domenico Berardi, con Cancellieri al Sassuolo come contropartita, o Bryan Gil del Tottenham, attualmente in prestito al Siviglia. Occhio poi a Riccardo Orsolini, in scadenza nel 2024 col Bologna e in una situazione molto simile a quella di Dominguez. Sull’esterno però ci sono anche il Milan e la Fiorentina col calciatore che vorrebbe giocare in Europa il prossimo anno.

Per sostituirlo i rossoblù puntano Ahmed Qasem dell’Elfsborg che però piace anche a Empoli e Atalanta. Il Bologna punta a trattenere Nikola Moro, attualmente in prestito dalla Dinamo Mosca e ha presentato la propria offerta: tre milioni subito per il cartellino del classe ‘98 questa estate oppure un nuovo prestito con diritto di riscatto fissato a quattro milioni. L’Udinese avrebbe messo nel mirino il portiere dello Shakhtar Donetsk e Ucraina Anatoliy Trubin. Il club friulano avrebbe offerto sei milioni di euro per il cartellino del classe 2001, che piace anche a Inter e Liverpool, ricevendo però un no da parte del club ucraino nonostante il contratto del calciatore scada nel 2024 e Trubin non voglia prolungare il suo rapporto con gli arancioneri. Una volta archiviata la stagione, per M’bala Nzola sarà tempo di guardare al futuro e quello a prescindere da questo finale di campionato potrebbe essere lontano da La Spezia. Recentemente l'attaccante angolano ha rinnovato il contratto fino al 2026: nel contratto non è stata inserita alcuna clausola, ma in quell'occasione le parti hanno concordato che con un'offerta da almeno 10 milioni di euro il giocatore potrà partire. Offerta che per ora non c'è, ma gli estimatori non mancano: ad oggi, soprattutto Torino e Fiorentina. Sembra oramai cosa fatta il rinnovo per due dei tasselli centrali della mediana del Genoa: sia Filip Jagiello che Milan Badelj hanno trovato l'accordo per la permanenza al Grifo. Il primo con un accordo biennale, mentre il secondo per i prossimi 12 mesi.


TOTTENHAM-KANE BRACCIO DI FERRO: LUI VUOLE LO UNITED, IL CLUB VUOLE CEDERLO ALL’ESTERO. DE ZERBI VUOLE TRATTENERE COLWILL. IL LIPSIA BLINDA DANI OLMO E RIABBRACCIA ANGELINO, L’UNION BERLINO RICATTA DIOGO LEITE. MESSI ALL’ULTIMA COL PSG? TUDOR SALUTA IL MARSIGLIA. AJAX, VIA HEITINGA: 3 NOMI PER SOSTITUIRLO. IL GALATASARAY PRONTO A FOLLIE PER TENERE ICARDI

Nervi tesi in casa Tottenham fra il proprietario Daniel Levy e il centravanti e capitano Harry Kane. quest’ultimo infatti vuole lasciare il club londinese questa estate per approdare al Manchester United, anche se sulle sue tracce ci sono anche Bayern Monaco e Real Madrid, e sta cercando di forzare la mano al patron per essere ceduto. Levy però non ha intenzione di cedere la stella della squadra a un club rivale e questo potrebbe rivelarsi un ostacolo ancor più grande della valutazione di oltre 100 milioni di euro che fa del suo cartellino. Il club infatti non vuole cedere la sua stella a una rivale diretta. Attraverso i propri canali ufficiali, l'Everton ha annunciato che non eserciterà l'opzione di riscatto prevista nei contratti di Conor Coady e Ruben Vinagre. Le prestazioni di Levi Colwill hanno colpito Roberto De Zerbi e il tecnico italiano avrebbe chiesto alla dirigenza del Brighton uno sforzo per acquistare a titolo definitivo il 20enne difensore del Chelsea. I Seagulls avrebbero presentato una proposta da 35 milioni di euro.

Il Lipsia ha reso noto il rinnovo di Dani Olmo fino al 2027. Il trequartista catalano, 25 anni, è approdato al club tedesco nel gennaio 2020. In questa stagione ha raccolto 30 presenze e segnato 5 reti, più 10 assist. Il nuovo accordo lo lega al club fino al 2027. L'Union Berlino ha annunciato di aver esercitato l'opzione di riscatto per Diogo Leite dal Porto. Il centrale difensivo, che in questa stagione ha collezionato 40 presenze con la squadra della capitale tedesca, resterà dunque a Berlino nelle prossime stagioni anche se il club non ha comunicato la date del contratto del classe '99. Al club portoghese andranno invece 7,5 milioni di euro. Dopo quattro stagioni e 133 presenze ufficiali il centrocampista Ellyes Skhiri lascia il Colonia. Il tunisino classe '95 infatti non rinnoverà il contratto con il club tedesco e sarà svincolato dal 1° luglio e potrà accasarsi altrove a costo zero. José Ángel Esmorís Tasende, meglio noto come Angeliño, torna al Lipsia. Attraverso i propri canali ufficiali, l'Hoffenheim ha annunciato che non eserciterà l'opzione d'acquisto prevista nell'accordo per il prestito concordato la scorsa estate. Dopo essersi assicurato la permanenza in Bundesliga all'ultima giornata, il Bochum comincia a programmare la nuova stagione. Il club tedesco ha annunciato oggi l'ingaggio di Lukas Daschner, trequartista autore di 10 reti e 7 assist con il St. Pauli tra la seconda serie e la Coppa di Germania. Ha firmato fino al 2026.

Igor Tudor lascia l'Olympique MarsigliA. Lo ha confermato il presidente Pablo Longoria in conferenza stampa, alla presenza dello stesso tecnico croato e di Javier Ribalta. A due giorni dalla sua ultima partita con la maglia del Paris Saint-Germain, contro il Clermont, il futuro di Lionel Messi è ancora oggetto di molti interrogativi. Il fuoriclasse argentino ha tra le mani una clamorosa offerta del club saudita Al-Hilal (600 milioni di euro di ingaggio in due anni) ma anche l’Inter Miami avrebbe avanzato la sua proposta da 50 milioni l’anno per i prossimi quattro anni. Nel frattempo il tecnico del PSG Galtier ha salutato l’argentino venendo poi corretto dal club con una nota.t
La rivoluzione dell'Ajax non toccherà Klaas-Jan Huntelaar L'ex attaccante di Milan e Real Madrid entra a far parte della direzione tecnica del club di Amsterdam e lavorerà a stretto contatto con Sven Mislintat legandosi fino al 2027 al club. John Heitinga chiude qui la sua avventura di allenatore all'Ajax, lo rende noto il club con un comunicato ufficiale: il nome in pole è quello di Peter Bosz, già ai Lancieri nel 2016/17 e reduce dall'esperienza al Lione in Francia. Gli altri due nomi sono quelli di Kasper Hjulmand, attuale ct della Danimarca, e Kjetil Knutsen, attualmente alla guida del Bodo Glimt.

Tutti pazzi per Mauro Icardi. Al Galatasaray dopo il titolo nazionale proveranno di tutto per convincere il centravanti di Rosario a restare. Per acquistarlo, è pronta un'offerta da 10 milioni di euro. Ma convincere il PSG non basterà per chiudere la trattativa. C'è infatti da convincere anche il giocatore e per farlo il Galatasaray è anche pronto a riempire allo stadio.

Antonio Cordon è il nuovo direttore sportivo dell'Olympiacos. Il club ateniese lo ha annunciato oggi con una nota ufficiale ricordando che il dirigente spagnolo ha reso grande il Villarreal arrivando nel 1999 in Secunda Division e portato in alto con un secondo posto in LaLiga e le semifinali in Champions League ed Europa League. Dopo quell'avventura, terminata nel 2016, Cordon è stato ds del Monaco e dell'Ecuador.