Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / sassuolo / Serie A
LIVE TMW - Venezia, Zanetti: "Non dovremo abbassare la concentrazione, solo così otterremo risultati"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Insidefoto/Image Sport
venerdì 22 ottobre 2021 19:24Serie A
di Giuseppe Malaguti
live

Venezia, Zanetti: "Non dovremo abbassare la concentrazione, solo così otterremo risultati"...

Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!
18.30 - Il Venezia si mette alle spalle il successo contro la Fiorentina e inquadra la sfida con il Sassuolo del grande ex Dionisi. I Leoni vogliono mettere altro fieno in cascina, in un trittico di gare che farà da spartiacque del girone d'andata. Mister Paolo Zanetti presenterà tra pochi minuti in conferenza stampa la gara con i neroverdi. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com.

18.52 - Inizia la conferenza stampa.

Due parole su Johnsen? Ci spieghi lo schieramento di lunedì?

"Lunedì c'era Ampadu mezzala di sinistra, per il resto lo schema era il solito. Johnsen ovviamente dispiace averlo perso per queste gare. Da un lato ce la siamo vista brutta perché inizialmente sembrava che i tendini potessero essere interessati e lì lo avremmo perso tre o quattro mesi. Ora deve recuperare dalla sutura, sarà egregiamente sostituito per queste gare. Però porto anche brutte notizie. Vacca ha riportato uno stiramento quindi lo perderemo per circa quattro partite, Aramu è a casa con la febbre, Heymans ha avuto un lutto familiare ed è volato quindi in Belgio. Sono assenze pesanti inutile nasconderci, parliamo di giocatori che stavano facendo bene. Chi ha aspettato questo momento ha ora l'occasione per sfruttare una chance mettendo in campo tutta la fatica fatta in allenamento. Dovremo dimostrare che le assenze pesano ma solo sulla carta e non sul campo".

Senza Vacca sei senza play, come lo sostituirai?
"Ho le idee chiare, è un tipo di partita particolare, è normale che Busio in questo momento si sta mettendo in luce come mezzala, è anche incisivo perché sta giocando qualche metro più avanti, però non vuol dire che il play in caso di necessità non lo possa fare. Ci sono due play che hanno caratteristiche diverse, il secondo Ampadu che può fare da diga in mezzo, è un ragazzo intelligente, può fare bene e permetterebbe di mettere due mezzali più di inserimento. L'alternativa è avere un play più di qualità, ma con scelte un po' diverse per chi gli gira intorno".

TMW - Kiyine sarà il sostituto di Johnsen? Come vedi il Sassuolo?
"Kiyine gioca, posso dirlo subito, poi in che posizione giocherà lo scoprirete domani. Però gioca ed è un ragazzo di grande talento, ha avuto alti e bassi come è normale che sia, si sta inserendo, ho grande fiducia in lui, può giocare interno ed esterno al campo, ha le capacità per sopperire alle assenze di Johnsen e di Aramu, anche se con caratteristiche differenti. C'è anche Okereke, che è più vicino a Johnsen per caratteristiche, anche Sigurdsson è rientrato è può fare uno spezzone, c'è anche Forte che ha caratteristiche diverse ma può giocare. Sono momenti in cui attingere forze da tutta la rosa, ho cambiato spesso e dovrò cambiare anche stavolta viste le defezioni, avrei voluto confermare l'undici visto contro la Fiorentina ma il calcio è questo. Il Sassuolo è una squadra fortissima, ha ampia scelta davanti e tanti giocatori di talento. E' votato al calcio offensivo, De Zerbi ha dato un'impronta e Dionisi che conosciamo benissimo la sta portando avanti. Ha meno di quanto seminato in classifica. Abbiamo gli stessi punti ma è un vanto per noi. Siamo lì con squadre che onestamente hanno qualcosa in più di noi sotto l'aspetto tecnico. Il Sassuolo ambisce a un campionato diverso. Dovremo mettere in campo le nostre qualità al di là dell'avversario. Dovremo essere bravi nei dettagli in cui di solito pecchiamo, spesso si dice che rendiamo meglio con l'acqua alla gola, domani dovremo dimostrare che non è così, dovremo tenere sempre gli occhi aperti in tutte le gare altrimenti non ne veniamo fuori da questo campionato, sto martellando i ragazzi su questo. La mentalità dovrà essere quella delle ultime tre gare ".

Quanta consapevolezza ha dato la vittoria sulla Fiorentina con una grande prestazione? A che punto è l'amalgama della squadra?
"Mi ricordo le prime conferenze, dove parlavamo dell'importanza del lavoro non solo mio ma di un lavoro di squadra. Ci vuole tempo per costruire, la cosa buona che abbiamo fatto è accorciare questo tempo, credo che le prime due partite siano andate come sono andate, ma dopo l'amichevole con il Brescia abbiamo inanellato buone gare, la squadra ha cambiato volto prendendo consapevolezza, la gara con il Torino ci ha fatto capire che possiamo anche mettere in difficoltà certe squadre. Siamo cresciuti e il tutto è culminato nel successo contro una squadra molto forte come la Fiorentina. Spero che questo dia grande consapevolezza ai ragazzi. Penso che abbiamo margine ancora, non siamo al nostro massimo, anche perché purtroppo ci sono degli imprevisti, abbiamo trovato la squadra e perdiamo tre giocatori fondamentali. Questo fa capire l'importanza di far sentire tutti importanti, domani in campo ci saranno altri ma i punti andranno fatti lo stesso. Abbiamo ancora margine perché c'è ancora qualche ragazzo da scoprire, abbiamo scoperto Haps, compreso Modolo abbiamo un pacchetto centrale straordinario, più Ampadu che può giocare lì. Ebuehi fino a un mese fa era così così ora sta facendo bene. Dobbiamo scoprire Kiyine e Sigurdsson davanti, Henry e Okereke devono ancora esplodere. C'è ancora margine e quindi tengo tutti sul pezzo, non dobbiamo pensare basti la bella vittoria di lunedì".

Haps senza Johnsen potrebbe essere con la sua velocità un grimaldello?

"Per caratteristiche sì, attaccante non ce lo vedo ma può giocare anche più alto e a gara in corso può farlo. In questo momento l'ho messo terzino e aspettiamo quindi a spostarlo. Viene da un infortunio, non è in grado di fare tre gare ravvicinate, domani c'è, già per martedì dovrò fare delle riflessioni. Abbiamo Molinaro e Schnegg è in crescita, dovrà tenere alto il livello per giocare sempre".

Peretz a che punto è nel suo inserimento?
"Dor penso abbia la possibilità ora di tornare in pista. Sono rimasto un po' stupito da quanto visto nelle gare in cui ha giocato, non è una critica nei suoi confronti, spesso in allenamento vedo un giocatore importante, che ha qualità e dinamismo, sinceramente mi dispiace che per quanto visto in campo non sia ancora riuscito a dimostrare quello che vale. Però in allenamento lo fa vedere. Quindi ho pensato di dargli un po' di tempo, sta spingendo molto, ora in queste gare ravvicinate mancando Vacca avrà le sue possibilità e spero le possa sfruttare, non l'ho abbandonato, anzi, ho l'obiettivo di rivalutarlo, lui come Heymans e Tessmann, però i giocatori non sono tutti uguali, hanno il loro carattere e bisogno di tempi diversi per adattarsi, ma sono straconvinto delle abilità che ha".

C'è stato un salto di qualità anche da parte tua, a che punto senti di essere anche tu nella tua crescita?
"Anch'io mi sono prestato per la prima volta a questo campionato per la prima volta, ho dovuto studiarla la Serie A, ero abituato alla B, ho dovuto studiarlo più nello specifico e chiaramente ogni gara che passa serve anche a me. Mi metto sempre sullo stesso piano dei giocatori, sia quando devo assumermi le mie responsabilità che prendermi meriti, la torta è ben divisa, io non sono niente senza di loro e loro sono poco senza di me, vuol dire che anche io do qualcosa. Quest'anno stiamo creando l'alchimia, l'anno scorso si era creata ed era incredibile, quest'anno c'è uno zoccolo duro dell'anno scorso, ma ho avuto anche venti giocatori nuovi e tanti stranieri, quindi andavano inseriti. Le cose che abbiamo provato sono successe, siamo riusciti attraverso la strategia a sopperire al gap tecnico che c'è con le altre, la mia missione è quella, non posso metterla dal punto di vista della tecnica individuale, senza offesa per nessuno, ma dobbiamo essere consapevoli di questo. Non esiste solo quello, c'è la tattica, la strategia, lo abbiamo già visto l'anno scorso, questa è la difficoltà principale. Dovremo essere sempre quelli di lunedì, se caliamo soffriamo, devo cercare di creare una continuità con gli imprevisti che nel calcio esistono. Io mi sto divertendo, è la verità, è un'esperienza straordinaria, non so come andrà a finire e spero finisca come speriamo tutti, ma quando arriva la partita ho sempre i brividi, mi piace, l'anno scorso abbiamo inseguito un sogno e ora ci rendiamo conto del motivo, la A non ha paragoni con niente, quindi dovremo fare di tutto per restare attaccati. Lo stadio che ho visto lunedì è stato incredibile, c'era una magia fantastica ed erano tanti accadeva, per avere una cornice meravigliosa non basta la struttura in sè, servono i tifosi e la risposta lunedì è stata straordinaria, siamo diventati un tutt'uno con la città".

La febbre di Aramu non preclude la sua presenza martedì?
"Spero proprio di no, spero sia una cosa da due o tre giorni, però ha la febbre alta quindi per il Sassuolo non ci sarà. Eccetto gli indisponibili li ho portati via tutti".

Ci sarà ancora Svoboda per Caldara?

"Ho fatto delle prove anche con Caldara, è un mio cruccio perché lo stimo tanto e l'ho voluto a tutti i costi, sta bene, ma Svoboda in questo momento sta super bene. Caldara è sempre pronto e sempre lì perché è veramente forte, ma è una cosa dettata dal momento, Svoboda ha avuto un'opportunità ed è stato bravo a sfruttarla. Martedì rigiochiamo e probabilmente avrà una chance Caldara e potrà sfruttarla, come accade nelle grandi squadre. La mia stima per lui è invariata, ma in questo momento Svoboda sta giocando a livelli incredibili".

19.25 - Finisce la conferenza stampa.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000