Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Atalanta, il ko di Scalvini porta i nerazzurri sul mercato. Servono almeno due centrali

Atalanta, il ko di Scalvini porta i nerazzurri sul mercato. Servono almeno due centraliTUTTO mercato WEB
giovedì 6 giugno 2024, 08:30Serie A
di Patrick Iannarelli

Un infortunio che mescola le carte dell'Italia, ma che allo stesso tempo stravolge i piani dell'Atalanta. Martedì Giorgio Scalvini è stato sottoposto a un intervento in artroscopia del ginocchio sinistro per la ricostruzione del legamento crociato anteriore, un'operazione che tra riabilitazione e recupero traduce i tempi in circa sei mesi, motivo per il quale l'Atalanta dovrà intervenire sul mercato andando a prendere almeno due centrali di difesa.

Ritorno di fiamma
L'obiettivo degli orobici era quello di andare a rinforzare il reparto già senza l'infortunio del centrale cresciuto nel vivaio. Diversi i nomi sul taccuino tra cui quello di Alessandro Buongiorno, già corteggiato nella scorsa estate: il Torino chiede almeno 40 milioni di euro, una cifra parecchio elevata e che potrebbe comunque portare a un'asta. Sul centrale granata, infatti, ci sono anche Milan e Napoli.

Non cambiano le linee guida
Non è escluso dunque che la Dea possa virare su altri obiettivi. Tutto dipenderà anche dalla cessione di eventuali big, ma le strategie di mercato ricalcheranno le linee già tracciate negli scorsi anni dalla società bergamasca. Di sicuro 4-5 elementi verranno inseriti in rosa, con la nuova Champions di mezzo non dovranno mai mancare le giuste alternative. E si ripartirà sicuramente dalla difesa.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile