Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

La festa di Chiellini, l’addio di Dybala e l’incontro per Pogba: per la Juve giornata da ricordare

La festa di Chiellini, l’addio di Dybala e l’incontro per Pogba: per la Juve giornata da ricordareTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 16 maggio 2022, 06:45Serie A
di Simone Dinoi

Se qualcuno pensava che questo poteva essere un semplice lunedì di fine campionato, evidentemente si sbagliava. Nella Torino bianconera sono tutti pronti a celebrare il passato e programmare l’immediato futuro: il presente dice Lazio con l’ex Maurizio Sarri al ritorno nello stadio dove ha vinto uno scudetto, l’ultimo della Juve, ma la testa sarà su tutt’altro. Oggi è la giornata del saluto a Giorgio Chiellini e Paulo Dybala, ma anche quella dell’incontro con l’entourage di Paul Pogba in arrivo nel capoluogo piemontese.

La festa di Chiellini, il saluto di Dybala: ultima notte allo Stadium per i due capitani.
È l’ultima partita in casa e bisogna onorarla al meglio. Poi è la festa di Chiellini e l’ultima di Dybala, dobbiamo unire tutte e tre le cose”, ha aperto così la conferenza stampa di vigilia della sfida ai biancocelesti Massimiliano Allegri. Una festa per quelli che sono i due capitani della squadra entrambi al passo d’addio che consentirà a Leonardo Bonucci di guadagnare i galloni di nuovo protettore della fascia. Due storie differenti, due saluti diversi quelli che caratterizzeranno la serata di Chiellini e Dybala: il primo consapevole di aver raggiunto il massimo con questa maglia, il secondo con l’amaro in bocca e con la sensazione che il rapporto sia terminato troppo presto. Ed è tornato a parlare ieri, per la prima volta dal no al rinnovo del contratto, il numero 10 argentino: “È difficile trovare le parole giuste per salutarvi. Pensavo che saremmo stati insieme ancora più anni, ma il destino ci mette su strade diverse. Non dimenticherò mai tutto ciò che mi avete fatto vivere. Indossare questa importante maglia insieme alla fascia da capitano è stato uno dei più grandi orgogli della mia vita, che spero di mostrare un giorno ai miei figli e ai miei nipoti. È difficile da immaginare, ma sarà il nostro ultimo saluto. Non sarà facile, ma entrerò in campo con il sorriso e a testa alta sapendo di aver dato tutto per voi”.

È anche il giorno dell’incontro per Pogba: a Torino arriva l’entourage del francese.
Celebrare il passato ma programmare il futuro. Ecco perché questo lunedì non sarà solamente il giorno del saluto a Chiellini e Dybala, ma anche quello dell’incontro con l’entourage di Paul Pogba messo in cima alla lista dei desideri dalla Juventus tutta. Per via del peso specifico che il francese ha sul rettangolo verde e innalzare, dopo anni, il tasso tecnico di un reparto in grande difficoltà; per il rapporto con l’ambiente bianconero sempre rimasto speciale; per una leadership, anche a livello di marketing, della quale Madama necessita col saluto di Dybala. Oggi l’incontro per gettare le basi di un futuro (di nuovo) insieme che farebbe senza dubbio enormemente piacere a Max Allegri. Che in conferenza però, come prevedibile, non ne ha voluto parlare: “Non è ancora finita la stagione e Pogba è un giocatore del Manchester, con la società parleremo di mercato dopo l’ultima gara. Che ricordo ho di Pogba? Mi son già dimenticato, non me lo ricordo tantissimo ho la memoria piena”. Oggi il confronto diretto con l’entourage per entrare sempre più nel vivo per una giornata da ricordare per i colori bianconeri.