Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Perugia
La Nazione: "Di Natale, assist a Baldini: 'Farà grande il Perugia'"TUTTOmercatoWEB.com
Di Natale
© foto di Francesco Moscatelli
domenica 25 settembre 2022, 11:15Perugia
di Marco Lombardi
per Tuttob.com

La Nazione: "Di Natale, assist a Baldini: 'Farà grande il Perugia'"

"Di Natale, assist a Baldini: 'Farà grande il Grifo'", titola La Nazione. 

Il re dei bomber, bandiera dell’Udinese, elogia il suo ex tecnico: "Persona seria, crede nei giovani e nel lavoro. Per me è come un padre".

"Silvio Baldini è come un padre. Quando ero ad Empoli ha creduto in me e mi ha fatto diventare un giocatore importante. Lui è un grandissimo tecnico e sono convinto che farà bene anche a Perugia, una piazza importante che merita grandi palcoscenici". Il re dei bomber Antonio Di Natale, per due stagioni consecutive (2009-10 e 2010-11) cannoniere in serie A, sforna un assist per il suo ex allenatore all’Empoli Silvio Baldini, ora alla guida del Grifo. Bandiera indimenticabile e indimenticata dell’Udinese, 209 reti nella massima serie e vicecampione d’Europa con gli Azzurri nel 2012, Di Natale ha debuttato come allenatore la scorsa stagione alla Carrarese, sostituendo proprio colui che lo ha lanciato nel grande calcio: Silvio Baldini.

Di Natale, sulla tua strada in un modo o nell’altro c’è il tecnico massese...

"E ne sono felice. Baldini è una persona seria, se dice una cosa la mantiene. È il numero uno e lo ha dimostrato anche la scorsa stagione a Palermo, vincendo alla grande. Ama il calcio, ci tiene tanto e io lo posso solo ringraziare".

Come giocatore, sei esploso con Baldini in panchina...

"A Empoli è stata un’esperienza fantastica. Con me c’erano tanti altri ragazzi che amavano il pallone e volevano farsi strada in questo mondo. Da Maccarone a Bresciani a Saudati. Baldini ha avuto la forza e la pazienza di credere in noi, di farci giocare. Abbiamo creato un gruppo importante, abbiamo vinto un campionato. E tanti di noi sono andati in Nazionale, ognuno ha fatto una bella carriera e siamo grati al tecnico per questo. Ricordo la mia prima convocazione in Azzurro. Lui lo aveva saputo prima di tutti. Dovevamo giocare contro la Reggina in casa, non mi disse nulla. Feci tre gol, a fine gara venne da me e mi disse: ’Totò, vai in Nazionale, te lo dico solo ora per non farti montare la testa’. Grazie ai suoi consigli poi ho fatto una grande carriera".

Che allenatore è Baldini?

"Chiede sempre il cento per cento anche in allenamento. Vuole che i giocatori lo ascoltino, è molto bravo a dare suggerimenti e in campo si diverte. Ha coraggio e passione, non ha mai accettato compromessi ed è sempre andato avanti a testa alta" [...].