Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Cittadella, Maistrello sul momento no: "Abbiamo bisogno di un po’ di leggerezza"TUTTO mercato WEB
giovedì 22 febbraio 2024, 12:34Serie B
di Tommaso Maschio

Cittadella, Maistrello sul momento no: "Abbiamo bisogno di un po’ di leggerezza"

“La laurea conseguita martedì in Scienze Motorie? È stato un percorso iniziato durante il Covid, all’inizio della pandemia ero senza diploma, mi mancava un anno: la tesi è stata su quanto la pandemia abbia influito sui livelli di forza dei calciatori”. Così l’attaccante del Cittadella Tommy Maistrello parla a Il Gazzettino - così del traguardo personale raggiunto: “Chissà che la novità della mia laurea non porti un po’ di leggerezza nello spogliatoio, dato il momento non felice che stiamo attraversando”.

Spazio poi alla situazione in casa veneta con la squadra reduce da un filotto di gare senza vittorie: “ È dura, soprattutto mentalmente: sono cinque settimane che ci alleniamo sempre al massimo, ma poi durante la partita per un motivo o l’altro non riusciamo a raccogliere niente. Non è un periodo facile, vedo che i miei compagni di squadra soffrono davvero questa situazione, anche perché lavoriamo sempre bene. - continua Maistrello - Ci servirebbe una vittoria per buttarsi tutto alle spalle, e quella con il Catanzaro potrebbe essere davvero la gara ideale per sbloccarci anche se il Catanzaro è un avversario forte, che gioca bene, non butta mai via la palla”.


Conclusione dedicata all’obiettivo stagionale infine: “Prima di tutto usciamo da questa situazione e, chissà, magari più avanti potremmo giocarci qualcosa di importante: è ancora tutto nelle nostre mani”.