HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » serie c » Altre news
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

Pagni: "Per prendere la Reggina bisogna mettere il turbo"

22.11.2019 14:00 di Marco Pieracci    per tuttoc.com   articolo letto 155 volte
Danilo Pagni
Danilo Pagni

Intervistato da CalcioTernano.it l'ex Ds della Ternana Danilo Pagni ha analizzato l'andamento nel girone C: “Il campionato che sta facendo la Reggina è ottimo. Mimmo Toscano ha voglia di rivalsa dopo le ultime stagioni in chiaroscuro, lo conosco e sicuramente non vorrà mancare a questo grande appuntamento. La sua squadra gioca un buon calcio su ritmi alti ed intensi, la rosa ha i giusti cambi. Attualmente Ternana e Bari devono assolutamente andare a prendere la formazione calabrese, dovranno rimboccarsi le maniche e anche grazie ad un mercato di riparazione, mirato, lungimirante e fortunato potranno dire la loro. Certo è che nel mercato di gennaio ci vorranno opportunità e creatività per apportare le giuste correzioni o migliorie a rose già di per se importanti. La Ternana ha una sua identità però non basta per l’obiettivo Serie B. Per prendere la Reggina bisogna accelerare e mettere il turbo. Inoltre da non sottovalutare la Coppa Italia, una competizione importante che da lustro alla bacheca sportiva di ogni società. Monopoli e Potenza sono due squadre che si trovano in posizioni di classifica al di sopra delle proprie aspettative di inizio stagione. Voglio fare un plauso al loro management ed ai loro presidenti per aver creato società modello e per la posizione che occupano attualmente. Catanzaro? Confermo quello che ho detto di Gaetano Auteri è un grande allenatore. E’ ovvio che una rondine non fa primavera. Lui è un valore aggiunto. A Catanzaro ci sono troppi giocatori. La differenza in una squadra la devono fare tutti. Non è neanche vero che i calciatori sono tutti uguali, ci sono quelli forti e quelli bravi. Poi lo sappiamo, quando i risultati non vanno chi ne fa le spese è sempre il tecnico. Le qualità di Auteri non si discutono, adesso c’è Grassadonia. Con lui ho lavorato tempo fa, è un tecnico preparato ma totalmente differente dal suo predecessore.”


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510