Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / serie c / Girone B
Colavitto: "Lucchese squadra organizzata e di qualità"
venerdì 24 settembre 2021 12:50Girone B
di Gianmarco Minossi
per Tuttoc.com
fonte Inviato ad Ancona

Colavitto: "Lucchese squadra organizzata e di qualità"

Gianluca Colavitto, tecnico dell'Ancona-Matelica, ha parlato alla vigilia della sfida di domani contro la Lucchese: TuttoC.com ha raccolto le sue parole.

Che partita sarà quella di domani?

"Difficile. Speriamo che i ragazzi interpreteranno quanto fatto in allenamento".

Una partita che arriva in una settimana condizionata da infortuni.

"Le annate sono fatte anche di queste situazioni, ma non ci fasciamo la testa: chi andrà in campo darà il massimo".

Ha già preso decisioni sull'undici di partenza? 

"Gasperi e Iannoni saranno gli interpreti del centrocampo: scenderanno in campo dei ragazzi vogliosi. Vediamo domani cosa fare".

Cosa teme di più della Lucchese?

"E' una squadra organizzata, come tutte quelle di questo girone. Sono formazioni di qualità, non c'è un soggetto singolo in grado di svoltare la partita. Hanno un organico importante, con una squadra importante e ben messa in campo: per portare a casa il risultato devi essere al cento per cento". 

Moretti avrà più possibilità di giocare contro la Pistoiese piuttosto che domani?

"Questo non lo so, vediamo: avremo parecchie partite ravvicinate: alla fine cercheremo di rendere partecipi di quest'annata tutti i giocatori della rosa".

L'Ancona affronterà ora tre formazioni che al momento le stanno dietro in classifica: è un primo esame di maturità per la sua squadra questo?

"Sono tutti esami di maturità: si scende in campo per vincere, poi più punti fai, meglio è. Più stai in alto e più lavori bene, i punti del girone d'andata sono fondamentali per poter affrontare un girone di ritorno in maniera positiva. Bisogna cercare in tutti i modi di mettere del fieno in cascina, come dice il direttore Micciola".

E' un piccolo vantaggio secondo lei quello di giocare queste due partite ravvicinate in casa dopo aver vinto la scorsa con l'entusiasmo del pubblico?

"L'anno scorso, quando entravamo in stadi importanti i ragazzi davano il massimo. Quando i ragazzi escono dal sottopasso e vedono il manto erboso ti senti di dare quel qualcosa in più che va dato. Secondo me sono le partite più difficili queste, quando arriva la squadra di qualità il giocatore si diverte di più su questo campo".

C'è grande entusiasmo nella piazza anconetana, ora la squadra lo sente per alzare l'asticella.

"È normale, fare gol sotto la curva di da la carica: potessi tornare indietro a giocare con questo pubblico sarei contentissimo. Come allenatore sono onorato di sedermi su una panchina del genere".

Quanto ha influito questo insolito orario delle 14:30 nella preparazione della partita?

"Come società credo che l'Ancona sia venuta incontro alla Lucchese da questo punto di vista: i favori si fanno, anche qui si è fatalisti. Ti chiedono di anticipare e tu anticipi in funzione di. Ci dobbiamo abituare a questi adattamenti: le partite delle 17:30 ad esempio si giocano ad un orario ibrido, così come quella delle 18. La normalità è alle 15 o alle 20:30, dove ogni tanto farà molto freddo. Però ci adattiamo, siamo andati incontro a loro e ci fa piacere, poi i favori si ricambiano. Durante la settimana noi ci alleniamo alle 15, a livello di temperature siamo lì, quindi non ha influito più di tanto".

Delcarro e Papa saranno assenti ancora per un mese: sta pensando di abbassare Sereni a centrocampo, viste anche le caratteristiche?

"Non penso, deve succedere qualcosa di straordinario perché possa fare così. Penso di collocare i ragazzi nella loro posizione: possiamo ragionare su un cambio modulo, togliendo un centrocampista e lavorando con i due esterni".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000