Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / serie c / Altre news
L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 26/05TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Mirco Sorrentino/Uff. Stampa Paganese
venerdì 27 maggio 2022, 00:00Altre news
di Gianmarco Minossi
per Tuttoc.com

L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 26/05

Con la post season che entra nella volata finale, il mercato è già entrato in fermento e ci sono già le prime ufficialità: si interrompe dopo un anno il rapporto tra Zeman e il Foggia, che saluta anche il DS Pavone. A Francavilla torna Calabro, che ha firmato un contratto biennale. Dopo aver sedotto inutilmente Pellegrino, il Taranto ha scelto Dionisio come sostituto di Pellegrino nel ruolo di DS, mentre la neopromossa Recanatese ha affidato al capocannoniere Sbaffo i gradi di capitano per la prossima stagione.

Queste invece le indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione: Fidelis Andria, Lecco e Seregno sondano Tacchinardi per la panchina, mentre, sempre per quel che concerne gli allenatori, la Carrarese guarda a Colombo e Lucchini. Il Giugliano ha pronto un biennale per il DS Amodio. All'Ancona Matelica piace Borrelli del Pescara, mentre il Montevarchi segue con interesse Yabrè del Legnago.

Nubi sul futuro Imolese: con un comunicato ufficiale, la società ha affermato che "in data odierna avrebbe dovuto avvenire il secondo incontro di definizione e programmazione con lo staff tecnico dirigenziale presso la sede del presidente De Sarlo. I tesserati sigg. Martone e Fontana hanno preferito non presentarsi all'incontro. Alla luce dell’oneroso contratto in essere, sottoscritto in virtù di mansioni ben diverse che sarebbero dovute essere svolte dal sig. Martone, ma non trovando nemmeno la possibilità di confrontarsi con lo stesso a seguito della sua latitanza, la società si vede costretta a valutare tutte le opzioni necessarie a non farsi truffare ulteriormente fino al punto di prendere anche in considerazione l'ipotesi di rinunciare al titolo di Lega Pro".