Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / serie c / Interviste TC
INTERVISTA TC - Millesi: "Avellino e Foggia stan facendo bene sul mercato"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
mercoledì 17 agosto 2022, 22:00Interviste TC
di Raffaella Bon
per Tuttoc.com

INTERVISTA TC - Millesi: "Avellino e Foggia stan facendo bene sul mercato"

Per parlare degli ultimi avvenimenti in Serie C i microfoni di TuttoC.com hanno raggiunto l'ex centrocampista di Catania e Avellino Francesco Millesi:

L'Avellino come si sta muovendo sul mercato?
"Una grande piazza, che conosciamo. Il direttore De Vito si sta muovendo bene, anche se non è facile fare mercato. Il tifoso vuole i colpi ma una società intelligente e un direttore che conosce il calcio attendono fino all'ultimo. Il vero mercato è sempre gli ultimi 10 giorni. C'è stato un po' di rumore in città, per quanto importante possa essere la piazza, bisogna andare con i piedi di piombo. La gente ha fame di calcio e voglia di salire di categoria, si sogna. Ma bisogna attendere l'evoluzione di tutto il resto. Bisogna quindi restare con i piedi per terra e programmare con pazienza. Capisco i tifosi che si lamentano, ma il mercato è in parte bloccato dalle uscite. La società nonostante la tanta pressione sta facendo bene. Manca ancora qualcosa, ma arriverà".

Un anno dove i biancoverdi non posso sbagliare?
"Ci sta non vincere, perché trovi avversari più forti o più fortunati. Ma l'Avellino ha l'obbligo di provarci fino alla fine. Sei quasi costretto a fare bene. Nei momenti difficili bisogna rimboccarsi le maniche e ripartire. Ad Avellino c'è sempre stato qualcuno che ha creato astio e messo i bastoni tra le ruote, ha fatto scompiglio. Chi lavora può anche sbagliare, ma l'importante è impegnarsi. Sono certo che si attrezzeranno anche meglio quest'anno. Nel calcio non c'è nulla di scontato, ma l'Avellino come detto ha l'obbligo di provarci fino all'ultimo".

Il Foggia invece come si sta muovendo?
"Ho avuto il privilegio di giocare in questa piazza, tosta come Avellino, che merita calcio ad alti livelli. Anche loro si stanno muovendo bene. A Foggia pure ci sono problemi simili, sono situazioni da limare per fare tornare grandi queste piazze e riportarle nelle categorie di competenza".

La rinascita del Catania?
"Ha giocatori importanti per la categoria. Fa piacere, c'è una società seria che vuole fare bene, ci sta provando e questo è fondamentale. Il campo è giudice nel calcio, la squadra è attrezzata ma il campionato di Serie D è diverso per tante situazioni. Ci vorrà tanta umiltà per affrontare un campionato che tanti giocatori che disconoscono. Ci sono tante squadre forti, come ad esempio il Lamezia, che conosce bene la categoria".