Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
Top & Flop di Juventus Next Gen-SangiulianoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 4 dicembre 2022, 14:40Girone A
di Valentino Bonetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Juventus Next Gen-Sangiuliano

Grazie ad una rete di Compagnon al 62' la Juventus Next Gen batte il Sangiuliano City nel lunch match delle 12,30 valevole per la 17^ giornata del Girone A e sale a 26 punti in classifica. Passo falso del Sangiuliano, dopo la vittoria contro il Padova nel turno infrasettimanale e squadra ferma a quota 20.

Padroni di casa schierati da Brambilla con il 4-3-3 in cui il tridente offensivo è composto da Compagnon, Cudrig e Sekulov. Iocolano gioca, invece, come mezzala ma sale spesso ad agire come trequartista per quello che diventa un 4-2-3-1. Per quanto riguarda gli ospiti, invece, Ciceri opera qualche rotazione rispetto alla gara vinta 1-0 in settimana contro il Padova.

Prima occasione per il Sangiuliano al 6' con il sinistro di Miracoli, ben innescato da Qeros, alto sopra la traversa. Al 18' altra occasione per i gialloverdi con Raina che devia in corner il diagonale mancino di Fusi. Al 23' si vede la Juve con l'invenzione di Sekulov per Compagnon, ma il numero 10 manca l'impatto con il pallone. Altra occasione per la Juventus Next Gen al 33' con la punizione di Palumbo deviata sulla traversa da D'Alterio. Il primo tempo si chiude sul risultato di 0-0 e la ripresa si apre senza cambi. Al 49' viene ammonito Cudrig per fallo su Marchi. Inizialmente il direttore di gara aveva assegnato il fallo alla Juventus Nex Gen ed era pronto a mostrare il secondo giallo a Marchi (già ammonito al 32'), ma il Quarto Ufficiale, è intervenuto invertendo la decisione del signor Di Cicco. Juventus Next Gen in vantaggio al 62': progressione di 40 metri di Sekulov, scarico per Compagnon, bravo a convergere al centro da destra, saltando il diretto avversario e a mettere dentro con il sinistro. Nulla da fare per D'Alterio. Al 69' il Sangiuliano va vicino al gol con la conclusione di Qeros da posizione defilata deviata sull'esterno della rete. All'86' altra grande azione di Sekulov sulla sinistra e tocco sotto che non inquadra lo specchio della porta, bianconeri vicinissimi al raddoppio. Ad un minuto dalla fine il Sangiuliano potrebbe pareggiare i conti, ma Raina chiude la porta in faccia a De Respinis. Altra occasione per la Juve al 92' ma D'Alterio si salva di piede sulla conclusione ravvicinata di Lipari.

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Sekulov-Raina (Juventus Next Gen): fino all'ora di gioco rischia di finire tra i flop insieme a Cudrig, ma lo strappo con il quale consente a Compagnon di realizzare l'1-0 è la classica giocata che cambia l'inerzia di una partita fino a quel momento equilibrata. Vicinissimo al 2-0 in chiusura di partita con un altro spunto personale. Va ad intermittenza, ma quando si accende sono dolori per gli avversari. Citazione d'obbligo anche per il portiere per l'intervento salva risultato all'89' su De Respinis. LAMPO

Pietro Fusi (Sangiuliano City): prova convincente per il centrocampista classe '98, puntuale nel proporsi in fase offensiva e spesso protagonista con conclusioni dalla distanza. Dimostra di avere gamba e legge benissimo i tempi della partita. IN PALLA

FLOP:

Nicolò Cudrig (Juventus Next Gen): stretto nella morsa Marchi-Alcibiade, fatica a trovare spazio complice il ruolo da punta centrale che non è propriamente nelle sue corde. Ammonito, lascia il campo al 59' per Cerri. ACCERCHIATO

Luca Miracoli (Sangiuliano City): passo indietro rispetto a mercoledì quando aveva deciso la sfida contro il Padova regalando una vittoria che mancava da oltre un mese. Oggi si vede soltanto ad inizio match e viene anche ammonito al 70'. OPACO