Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
FOCUS TC - Serie C, 17^ giornata: la Top 11 del Girone A
martedì 6 dicembre 2022, 06:00Girone A
di Sebastian Donzella
per Tuttoc.com

FOCUS TC - Serie C, 17^ giornata: la Top 11 del Girone A

PORTIERE

Semuel Pizzignacco (Feralpisalò): l'unico dibattito in corso è se sia più bella la parata su Adorante nel primo tempo o quella nella ripresa su Minesso. Di sicuro clamorose e decisive entrambe. Triestina sfortunata che deve sbattere su un guardiapali così in forma.

DIFENSORI

Omar Khailoti (Novara): l'italo-marocchino stampa il primo gol tra i professionisti aprendo le danze contro l'Arzignano. Poi riapre involontariamente il match con un tocco di mano che porta gli avversari sul dischetto ma la prova resta positiva.

Davide Ghislandi (Triestina): il classe 2001 è il migliore dei suoi nel pari con la Feralpi. Il tassametro segna una gran cifra visti i chilometri percorsi, mai in maniera anonima, con personalità e a testa alta: tanti i palloni messi nel mezzo, al punto da diventare lui stesso un punto di riferimento per i compagni.

Mario Ierardi (Vicenza): dopo un periodo no, il centrale biancorosso sembra essersi ripreso. Ancora una volta trova la via del gol, un gran gol al volo a esser precisi, il tutto dimostrando ottime doti in copertura. Nota di merito al collega di reparto Pasini, sempre più invalicabile.

CENTROCAMPISTI

Giovanni Fietta (Pro Patria): 38 anni e non sentirli. Il capitano dei tigrotti sigla il gol che apre l'incontro con una fucilata dal limite, poi salva la propria porta sulla linea. Tra i bustocchi, menzione d'onore per Stanzani e la sua media impressionante: sesto gol nelle ultime nove gare.

Filippo Guccione (Mantova): sblocca subito la gara con una beffarda conclusione, alla mezz'ora costringe il Renate a giocare in dieci, causando l'espulsione di Ermacora. Gara tutta in discesa per i virgiliani grazie al loro folletto .

Nicola Dalmonte (Vicenza): nettamente di categoria superiore, lo dimostra anche questo weekend, con il secondo gol consecutivo e una gran bella duttilità: modifica la propria posizione in campo a seconda delle esigenze, risultando sempre positivo.

Gianni Manfrin (Virtus Verona): un gol dall'enorme peso specifico, visto che vale il successo esterno in casa di una diretta concorrente. In occasione della rete, bravo a crederci più di tutti, caratteristica tanto amata da mister Fresco.

Aljosa Vasic (Padova): la sua conclusione sblocca il match col Trento. Poi decide di rendere il match ancora più facile ai compagni causando il rosso avversario. Nettamente il migliore in campo.

ATTACCANTI

Felice D'Amico (Pro Sesto): il fantasista in prestito dalla Samp decide con la sua segnatura l'incontro con il Piacenza, facendo volare i lombardi addirittura a un punto dalla vetta.

Matteo Della Morte (Pro Vercelli): l'unica doppietta di giornata la piazza lui, facendo piangere l'ormai ex capolista Pordenone. Ed è già record personale, viste le sette reti segnate fin qui.

ALLENATORE

Francesco Modesto (Vicenza): quinto successo in altrettante gare di campionato per il nuovo tecnico dei biancorossi. Dall'undicesimo al primo posto in men che non si dica. Ma adesso la prova del nove, contro quel Pordenone a cui i biancorossi hanno appena tolto il primo posto.