Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Gubbio, Signorini: "Questa squadra aveva le potenzialità per fare molto di più"TUTTO mercato WEB
Andrea Signorini
© foto di Federico Gaetano
martedì 6 giugno 2023, 18:40Girone B
di Valeria Debbia
per Tuttoc.com

Gubbio, Signorini: "Questa squadra aveva le potenzialità per fare molto di più"

Andrea Signorini, capitano del Gubbio, ha tracciato un bilancio della stagione rossoblù dalle colonne di GubbioFans: "Non nego che c'è rammarico. Innanzitutto mi riferisco a quel periodo di gennaio perché eravamo secondi in classifica e abbiamo avuto una fase negativa. Si poteva fare di più, ecco. Poi siamo stati bravi a superare questa breve crisi e raggiungere il quinto posto. In secondo luogo c'è rammarico anche nei playoff perché quando abbiamo vinto in casa per 2-0 contro l'Entella, poi a Chiavari ci è andata male, ed è un peccato perché avevamo un buon vantaggio. Tutto sommato però la stagione è stata positiva perché l'obiettivo raggiunto è stato importante, ci siamo migliorati rispetto alla stagione precedente, perciò tutto bene. Tuttavia ribadisco che c'è rammarico da parte mia. Dico questo perché questa squadra aveva le potenzialità per fare molto di più". 

Si parla di alzare l'asticella per la prossima stagione: "Cosa occorre per fare un ulteriore salto di qualità? Quando si arriva ad un certo punto è normale che ti vuoi migliorare perché sennò che si fa, si torna indietro? Chiaro però che sono necessari degli investimenti, è un dato di fatto perché chi vuole arrivare è normale che deve anche investire. Ma soprattutto in questo Gubbio, che l'ho vissuto in questi anni, si deve credere in un progetto. Ripartire cioè da una base che già c'è e su di essa va migliorata la squadra. Con tredici calciatori sotto contratto si può fare. Ripartire da questo sarebbe ottimo per provare a disputare un torneo più importante".