Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Top & Flop di Perugia-CarrareseTUTTO mercato WEB
sabato 25 novembre 2023, 20:50Girone B
di Nando Armenante
per Tuttoc.com

Top & Flop di Perugia-Carrarese

Al "Curi" viene fuori il segno X: finisce 1-1 la partita tra Perugia e Carrarese. Succede tutto nei minuti finali del primo tempo: prima il vantaggio ospite firmato da Capello, poi la sfortunata autorete di Imperiale.

Prima parte di gara dove il Perugia cerca di fare la partita ma non crea grossi pericoli dalle parti di Bleve, quasi mai chiamato in causa su conclusioni imporrtanti. La Carrarese inizialmente si limita a giocare di rimessa e cerca quando si aprono gli spazi di colpire. Il primo vero squillo della partita arriva al 24' con Santoro che prova a girare verso la porta dal limite dell'area ma il pallone esce di poco a lato alla sinistra di Bleve. La risposta ospite è affidata alla bella girata da parte di Panico ma Adamonis non si fa sorprendere. Nel finale di primo tempo si accende il match con la Carrarese che passa al 37' con Capello, bravo ad avventarsi su un pallone vagante in area e superare in anticipo Vulikic prima e Adamonis poi. Tra i fischi del "Curi", il Perugia cerca di rigettarsi all'attacco e quasi allo scadere del recupero riesce a trovare il pareggio, in maniera fortunosa grazie all'autogol di Imperiale che devia il cross di Matos dalla destra e manda alle spalle del proprio portiere. Si va all'intervallo sull'1-1.

Secondo tempo meno intenso rispetto al primo. Al terzo, Capello ancora in agguato dopo un errore di Angella ma il suo tiro termina fuori. La risposta del Perugia è nella traversa clamorosa colpita da Ricci (entrato al posto di Kouan ad inizio ripresa) al 9': il sinistro del calciatore umbro supera Bleve ma si schianta contro il legno. Altri pochi giri di lancetta ed il Perugia si vede annullare il raddoppio di Seghetti per offside dello stesso 2004. Dall'altra parte Capello è una mina vagante in area e Vulikic lo disinnesca in tempo ed evita la doppietta. Poi dal 20' in poi succede praticamente nulla: girandola di sostituzioni, qualche interruzione per infortuni ma zero occasioni da rete. Gli ultimi tentativi del match sono un colpo di testa di Simeri per la Carrarese ed un sinistro di Ricci tra le braccia di Bleve. Finisce così 1-1: il pubblico del "Curi" fischia il Perugia al termine del match.

TOP 

Matos (Perugia): Il brasiliano è l'uomo più pericoloso per la squadra di Baldini quando entra in azione e fin quando resta in campo. Propizia una serie di pericoli nell'area di rigore della Carrarese ma poi c'è il suo zampino in occasione dell'1-1 che chiude la prima frazione di gioco. Più altruista che finalizzatore nella ripresa ma non riesce a coronare al meglio una buona prestazione. POSITIVO

Capello (Carrarese): Non puoi lasciargli un metro che ti punisce. Avviene in occasione del gol del vantaggio quando brucia Vulikic e Adamonis, illudendo per qualche minuto la sua squadra. Anche nella ripresa ha una potenziale chance per colpire ma questa volta il diretto marcatore riesce a stopparlo in tempo. Cala alla distanza ma la prova resta positiva. PERICOLO NUMERO UNO

FLOP

Vulikic (Perugia): Il difensore di Baldini fa una fatica immane nella lotta con Capello. In occasione dello svantaggio si distrae un attimo e finisce per perderlo, venendo punito impietosamente. Si riprende strada facendo ma la macchia resta. IMPERFETTO

Imperiale (Carrarese): Matos è un cliente scomodo da quelle parti ma si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato quando il brasiliano mette il cross e la sua deviazione inganna Bleve quando ormai la fine del primo tempo è alle porte e il vantaggio era alla portata. SFORTUNATO