Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Top & Flop di Pontedera-Virtus EntellaTUTTO mercato WEB
De Lucia
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
domenica 26 novembre 2023, 00:05Girone B
di Stefano Scarpetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Pontedera-Virtus Entella

La Virtus Entella conquista il primo successo esterno, espugnando lo stadio "Ettore Mannucci" di Pontedera interrompendo la serie positiva dei toscani che durava da sei partite. I liguri hanno portato a casa i tre punti concretizzando al meglio l'unica occasione della gara, ovvero il rigore - contestato a lungo dai padroni di casa- capitalizzando al massimo con una condotta sparagnina, per il Pontedera la sconfitta non cancella quanto di buono fatto in questa prima parte di stagione, anche perchè la squadra ha condotto la gara per larghi tratti non riuscendo a concretizzare con "moneta sonante" il lungo predominio. I liguri hanno avuto il merito di saper soffrire, aspetto finora mancato dalla compagine biancoceleste. Un successo che potrebbe dare una spinta ad una squadra destinata ad un altro tipo di classifica. In cronaca  Il tecnico Max Canzi deve fare a meno di Provenzano, Selleri e del lungodegente Cerretti, nel consueto 3-4-2-1 schiera fra i pali Stancampiano, Calvani Martinelli e Guidi a comporre il terzetto difensivo. Perretta ed Angori sulle fasce, Ignacchiti e Catanese sistemati in mediana. Benedetti e Ianesi a supporto di Nicastro. Sull'altra sponda Fabio Gallo deve fronteggiare le assenze dello squalificato Disanto e di Siatounis, recupera Tascone. Sull'altra sponda Fabio Gallo deve fare a meno dello squalificato Disanto e Siaulys. Nel 3-5-2 le novità sono Mosti e Faggioli per Meazzi e Santini. Gli ospiti hanno un buon impatto sulla gara giocando maggiormente la palla, i padroni di casa rispondono con verticalizzazione a cercare gli sguscianti attaccanti. Al 7' Ianesi su punizione colpisce la traversa, poco dopo De Lucia si oppone alla conclusione di Catanese. L'episodio decisivo al 20' quando l'incerto Zago di Conegliano giudicava da rigore l'intervento di Martinelli su Faggioli. Zamparo dagli undici metri spiazzava Stancampiano per il vantaggio ligure, per qualche minuto il Pontedera accusava il colpo. Poco dopo ci provava Mosti, il suo sinistro sorvolava la traversa. I padroni di casa tornavano a spingere, andando vicini al gol con Catanese a conclusione di una manovra insistita, ma De Lucia rispondeva presente. Nel secondo tempo il canovaccio non cambia, granata vicini al gol con una doppia occasione costruita da Guidi ed Ignacchiti, ma il portiere biancoceleste si opponeva. Gli ospiti avrebbero spazio per potersi rendere pericolosi ma non ci riuscivano limitandosi ad una gara di contenimento. Il Pontedera batte molti corner, si ripetono le mischie in area ma la fisicità della difesa ligure aveva sempre la meglio. Canzi passa ad una sorta di 4-2-4 nel finale, l'ultima occasione capita sulla testa di Nicastro ma il suo colpo di testa esce di un soffio alla sinistra di De Lucia. Una menzione per la direzione della gara di Francesco Zago di Conegliano, al di là del singolo episodio del rigore dubbio assegnato agli ospiti, non è piaciuta la direzione di gara piuttosto incerta e lacunosa. Ecco i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Gabriele Calvani (Pontedera): vince sistematicamente tutti i duelli con Zamparo, non concendendo spazi all'ex attaccante della Reggiana. Mette al servizio della squadra il suo strapotere fisico, dando sicurezza all'intero reparto. Non disdegna di dare il suo apporto in fase di construzione alzandosi nella metà campo avversaria. STRABORDANTE

Victor De Lucia (Virtus Entella): mette il suo zampino sul primo successo esterno dei liguri, compiendo almeno quattro interventi di grande spessore. Efficace sia sui tiri da lontano dove disinnesca le conclusioni avversarie con grande istinto, reattivo anche quando Ignacchiti si presenta in area neutralizzando il suo tiro. SICURO

FLOP

Lorenzo Ignacchiti (Pontedera): passo indietro rispetto alle ottime prestazioni fornite dal prodotto del vivaio dell'Empoli. Non sempre preciso nei passaggi, perde qualche pallone di troppo. Non gli fa difetto la volontà e la determinazione, unito alla capacità di riconquista della palla in alcune situazioni. De Lucia gli nega la gioia del gol. APPANNATO

Nicola Mosti (Virtus Entella): la squadra di Fabio Gallo, interpreta la gara in chiave quasi esclusivamente difensiva. i centrocampisti lottano con grande ardore nel cuore della mediana. Il numero 98 a tratti sembra avulso dalla manovra anche se fornisce il suo apporto in fase di non possesso. DISCONTINUO