Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Top & Flop di Pontedera-PescaraTUTTO mercato WEB
Zdenek Zeman
martedì 5 dicembre 2023, 22:30Girone B
di Stefano Scarpetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Pontedera-Pescara

Il ciclone Pescara si abbatte sullo stadio "Ettore Mannucci" la truppa di Zeman cala la "manita" superando il Pontedera con un 5-0, che non lascia spazio a repliche, nel recupero della 14^ giornata del girone B di terza serie. Gli abruzzesi forniscono probabilmente la miglior prestazione stagionale, mettendo sul rettangolo di gioco i dettami classici di Zeman, triangolazioni e giocate e velocità a cui la compagine granata non è mai riuscita a porre rimedio in qualche maniera, finendo per essere annicchilita. Nel calcio quando si verificano questi risultati, da una parte c'è una grande prestazione di una squadra - Il Pescara - dall'altra c'è sicuramente il Pontedera apparso la brutta copia della squadra vista finora. Nei padroni di casa Massimiliano Canzi deve fare a meno del lungodegente Cerretti, Provenzano e Stancampiano. Nel consueto 3-4-2-1, viene riproposto Guidi al fianco di Espeche e Calvani davanti a Lewis. Perretta ed Angori sulle fasce con Ignacchiti e Catanese, Benedetti e Ianesi a supporto di Nicastro. Sull'altra sponda Zeman conferma il 4-3-3 annunciato alla vigilia, davanti a Plizzari, Floriani si sistema sulla fascia destra, sulla corsia opposta l'ex Milani con Pellacani e Mesik al centro della difesa. De Maro, Aloi e Squizzato a supporto del tridente composto da Merola, Cuppone e Cangiano. In cronaca, partono bene i padroni di casa efficaci sull'asse Angori-Ianesi, al 9' da un cross proprio del giovane di proprietà dell'Empoli si avventa Catanese ma il suo colpo di testa trova la deviazione di Mesik. il Pescara è mortifero, alla prima occasione si porta in vantaggio con una combinazione tutta di prima Aloi-De Marco- Floriani a trovare Merola, il suo cross da destra taglia la difesa toscana, si avventa sul secondo palo Cuppone che manda fuori causa Lewis. Accusa il colpo il Pontedera, prima Cuppone trova l'opposizione di Lewis poi spara alto da fuori. I toscani sembrano ritrovare il filo del gioco, al 37' sfiorano il pareggio con Ianesi: il suo sinistro colpisce il palo e sul capovolgimento di fronte Cangiano pesca con il contagiri Merola, abile ad anticipare Lewis e ad andare in porta con il pallone. Al tramonto della prima frazione c'è tempo per il 3-0, Milani raccoglie la deviazione di Lewis su tiro di Cangiano. Nella ripresa Benedetti al 10' ha sul sinistro la palla del 1-3 ma viene respinto da Mesik favorendo la respinta di Plizzari. Sul capovolgimento di fronte Merola firma la doppietta firmando la doppietta personale. Arriva anche il 5-0 gol con l'altro ex di serata Tommasini al 24', poi solo accademia con gli abruzzesi vicini al sesto gol con Cangiano. Ecco i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Simone Ianesi (Pontedera): in una serata buia per molti versi per i granata, insieme ad Angori prova a dare qualche segnale di luce. La sua velocità- soprattutto nel primo tempo - crea qualche difficoltà ai difensori del Pescara, colpisce il palo sullo 0-1 che potrebbe cambiare il corso della contesa. VOLITIVO

Davide Merola (Pescara): trovare il migliore in campo negli abruzzesi non è una operazione semplice stasera, tuttavia decidiamo di premiare il classe 2000 autore di una doppietta di pregevole fattura. Vivace ed ispirato come del resto anche i compagni del tridente offensivo zemaniano, tagliando come lama nel burro la difesa toscana. DEVASTANTE

FLOP

La squadra (Pontedera): l'avvicinamento alla partita non era stato facile, tutto l'ambiente sconvolto dalla perdita di Andrea Pardini collaboratore della società. Nei 90 minuti la squadra di Canzi ha fornito sicuramente la peggior prestazione stagionale, esponendosi ai colpi e alle stilettate della formazione abruzzese. SERATA NO

Nessuno (Pescara): impossibile e fuori luogo trovare qualcuno dei biancazzurri da inserire in questa parte della nostra rubrica. 90 minuti semplicemente perfetti per la truppa di Zeman, i meccanismi offensivi hanno funzionato permettendo di conquistare una grande vittoria, che potrebbe dare linfa in vista del proseguo del campionato. SE GIOCA SEMPRE COSI'.......