Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Ancona, Colavitto: "Non ci sono partite facili, bisogna saper soffrire"TUTTO mercato WEB
sabato 2 dicembre 2023, 13:15Girone B
di Marco Pieracci
per Tuttoc.com

Ancona, Colavitto: "Non ci sono partite facili, bisogna saper soffrire"

Gianluca Colavitto, tecnico dell'Ancona, introduce così in conferenza stampa la sfida interna contro il Pontedera: “In questo campionato non esistono partite facili, ma questo in tutte le categorie. Si sta verificando che in casa abbiamo ottenuto il massimo, arriva una squadra che sta facendo un ottimo percorso, con un’ottima progettualità, lo testimonia la conferma di mister Canzi, mister apprezzato. Ogni volta in campo inserisce tanti giovani di prospettiva abbinati a ragazzi che hanno calcato campi di categorie superiori, una squadra importante e non mi meraviglia che stia andando avanti sia in Coppa che in campionato. Io sto cercando di far acquisire alla squadra concetti che ci aiuteranno ad alzare il livello di coscienza collettiva del gruppo. Peli? A volte sono quelle intuizioni che un allenatore può avere prima della partita, non lo so, l’ho visto positivo, dovrebbe aver smaltito ogni problema alla caviglia, è integrato nel gruppo, vediamo. Sarei ipocrita se non dicessi che mi piace vedere la squadra dalla parte sinistra della classifica. E’ una partita importante, se ci mettiamo anche questo, ma bisogna soffrire, onorare la maglia, cercare di entrare in campo con la mentalità di chi deve capire il momento.

La gara con la Spal? Ero arrabbiato dopo Ferrara, dispiace subire pochissimo, creare e non portare a casa i tre punti. Poi stai sotto, normale che ti accontenti. Cioffi? Non bisogna caricarlo di responsabilità, anche se non segna lui ma segna un altro, magari su passaggio di Cioffi, siamo tutti contenti. Sul rigore sono decisioni che ho sempre preso quando do la formazione. Coli Saco? Il ragazzo da quando l’ho conosciuto si è sempre impegnato, sta crescendo, molto cognitivo. E’ attento ai particolari, un ragazzo che recepisce, a Ferrara è andato vicino al gol, sono contento di lui come degli altri”.