Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Il Punto
Il fatto della settimana - Potenza senza pace: presunta aggressione a due tifosi dopo la festa salvezzaTUTTO mercato WEB
domenica 26 maggio 2024, 00:00Il Punto
di Marco Pieracci
per Tuttoc.com

Il fatto della settimana - Potenza senza pace: presunta aggressione a due tifosi dopo la festa salvezza

Non c'è pace per il Potenza, in una stagione tribolata conclusa con la sofferta salvezza arrivata soltanto ai playout. A poche ore dal pareggio in casa col Monterosi, che ha garantito alla formazione rossoblù la permanenza in categoria, alcuni calciatori si sarebbero resi protagonisti di un brutto episodio sul quale stanno indagando le autorità competenti: si parla di un alterco, dai motivi ancora da chiarire, degenerato poi in aggressione. A farne le spese due giovani tifosi, medicati al pronto soccorso dove sono stati giudicati guaribili in 10 e 14 giorni. In questi giorni i Carabinieri stanno cercando di ricostruire quanto accaduto, sono stati ascoltati testimoni oculari ed esaminate le immagini del sistema di videosorveglianza per appurare eventuali responsabilità.

Nel frattempo il club lucano è intervenuto con una nota ufficiale per prendere posizione sulla vicenda: "La società Potenza Calcio, in merito alle notizie di stampa diffuse in queste ultime ore riguardanti un presunto episodio che vedrebbe coinvolti alcuni dei propri tesserati, ritiene doveroso attendere che gli organi competenti accertino la verità dei fatti ed eventuali responsabilità, riservandosi, all’esito, di intraprendere ogni azione utile a tutela dell’immagine della società. Il Club, che da sempre si impegna nella diffusione di valori quali rispetto, fair play ed integrazione, continuerà a lavorare con determinazione per garantire che tali principi siano seguiti e rispettati, condannando ogni atto di discriminazione e di violenza fisica e verbale".