Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Altre news
Rizzolo: "Fischnaller della Torres giocatore di cui ti innamori"TUTTO mercato WEB
© foto di Luca Bargellini
mercoledì 12 giugno 2024, 20:45Altre news
di Giacomo Principato
per Tuttoc.com

Rizzolo: "Fischnaller della Torres giocatore di cui ti innamori"

tmwradio
Ospite: Antonio Rizzolo A TUTTA C con Cristiano Cesarini e Lucio Marinucci.
00:00
/
00:00

Antonio Rizzolo, ex calciatore e ora allenatore, è intervenuto ai microfoni di Tmw Radio, durante la trasmissione A Tutta C, per parlare del campionato di Serie C.

Spesso si parla di Serie C come fucina per i giovani calciatori, in che misura può esserlo anche per i giovani allenatori?
“La C è un mondo particolare, non è facile trovare spazio, sia per i giocatori che per gli allenatori. Posso garantire però che ci sono tanti tecnici nelle categorie inferiori che potrebbero fare bene. A volte si ha come l’impressione che ve ne siano di più pronti anche rispetto alla Serie B e alla Serie A, anche se qui non posso giudicare io”.

L’Alessandria ora rischia di fallire, ben lontana dai fasti di quando era allenata da Gregucci, di cui lei era il vice.
“Si tocca un tasto dolente. Il 2015-16 fu un’annata incredibile, perché in Coppa Italia eravamo totalmente fuori contesto. Tutto partì ridendo e scherzando, ma alla fine in semifinale oltre a Juventus, Milan e Inter c’eravamo noi. Per tanti anni l’allora presidente ha speso tanto e ora mi piange il cuore a vedere questa situazione. Purtroppo in alcune realtà i ricavi sono pochi e gli esborsi importanti. Se imparassimo, come fanno tante nazioni, a gestire equamente le risorse anche per queste categorie avremmo un livello più alto”.

Altre società sono in difficoltà come Pescara e Ascoli.
“Anche l’Ascoli faceva parte di quella zona della Serie B poco sostenibile, con tante spese. Io per esempio ora alleno in Serie D e penso al fatto che nel nostro girone ci fossero realtà come Livorno e Grosseto. In queste categorie non c’è praticamente ritorno economico. Gli imprenditori che intervengono in queste realtà devono avere il cuore per questo sport”.



Da vice di Gregucci ha allenato anche Fischnaller, protagonista con la Torres quest’anno. Sarebbe pronto finalmente per il salto in Serie B?
“È il classico giocatore di cui ti innamori e di cui ti chiedi come possa giocare in certe categorie. Caratterialmente sta un po’ sulle sue, ma quando è andato in una piazza esuberante come Catanzaro si è espresso in maniera molto positiva. Lui è stato sempre un eterno incompiuto, poteva e doveva fare molto di più. È chiaro che ormai qualche treno l’ha perso, ma mi auguro possa avere un’altra chance”.

Si aspettava la promozione in B della Carrarese?
“Non me l’aspettavo, anche perché alla fine si è anche trovata di fronte una corazzata come il Vicenza. La squadra però ha ampiamente meritato il salto di categoria. Con Calabro ho giocato a Lecco, ha messo a disposizione la sua tempra. Sono promossi meritatamente, sono contento per loro”.

Ora pare si stia per aggiungere la terza squadra Under 23. Come vede l’avvento di queste squadre in Serie C?
“Per la Serie A è un altro piccolo vantaggio, perché una volta i giocatori dovevano essere girati in prestito, mentre ora hanno più tempo per crescere. È chiaro che queste squadre comportino costi in più per le società. In ogni caso adesso si potrebbe rimodulare anche il campionato Primavera”.

Per il futuro dopo quest’anno all’Orvietana cosa succederà?
“Ripartiamo con l’Orvietana anche per la prossima stagione, in maniera tranquilla. Mi vivo questa esperienza”.