Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Serie C
Juventus NG, Brambilla esulta dopo i playoff: "I risultati non arrivano mai per caso"TUTTO mercato WEB
domenica 21 aprile 2024, 00:19Serie C
di Alessandra Stefanelli

Juventus NG, Brambilla esulta dopo i playoff: "I risultati non arrivano mai per caso"

Massimo Brambilla, allenatore della Juventus Next Gen, ha rilasciato un'intervista ai canali ufficiali bianconeri analizzando il cammino che ha portato la sua squadra a qualificarsi ai Play Off. Ecco le sue dichiarazioni riportate dal sito ufficiale del club bianconero: "I risultati non vengono mai per caso: c’è un lavoro dietro, da parte dei ragazzi, da parte nostra, dello staff e di Claudio Chiellini e della dirigenza. Noi, tutti, eravamo coscienti che stavamo lavorando bene, anche se i risultati non arrivavano, e sebbene ci dispiacesse, siamo stati bravi a stare sul pezzo, con serietà, e a non mollare", spiega Brambilla, che aggiunge:

"Nel calcio non è automatico che sia sufficiente fare le cose bene per ottenere risultati, ma per mia esperienza, quando si semina bene con i ragazzi così giovani, poi si raccoglie. Quando abbiamo iniziato a fare punti nel girone di ritorno è aumentata la sicurezza, ma la base è il gruppo e il fatto che, anche nei momenti difficili, qualcosa di buono continuassimo a vederlo. Da parte nostra, come staff e dirigenza, abbiamo parlato loro a lungo, facendo capire ai ragazzi che era fondamentale continuare a lavorare con serietà e serenità, e che i risultati sarebbero alla fine arrivati".


E ancora: "Questo campionato sarà un’esperienza formativa enorme: un conto è giocare campionati “tranquilli”, un altro è uscire da un momento complicato, come quello in cui eravamo noi, e raggiungere i Playoff con due giornate di anticipo, in modo convincente e meritato. Questa esperienza se la porteranno dietro e sapranno come affrontare in futuro eventuali difficoltà che potranno incontrare nelle loro carriere. Hanno avuto la prova tangibile che soltanto giocando da squadra, vivendo insieme anche le fasi problematiche, si può uscire alla grande. Va detto anche che i ragazzi hanno avuto la fortuna di vivere questo periodo in un ambiente speciale, che è quello della Juventus, ma sono stati bravi a sfruttare tutto questo nel modo migliore e trasformare le difficoltà in vittorie in campo: è la cosa più appagante, anche per un allenatore".

Verso il finale di stagione: "Ora vogliamo concludere al massimo: non c’è appagamento, anche perché la classifica è molto corta e bastano pochi punti per scalare ancora posizioni, ed è importante per gli abbinamenti ai Playoff. Obiettivi? Siamo andati sempre con ordine: prima l’obiettivo era toglierci dalle posizioni di bassa classifica, poi è stato fare punti per raggiungere la seconda fase, ora che l’abbiamo raggiunta vogliamo salire ancora in classifica e poi avremo come focus andare avanti il più possibile, perché queste sono le partite più belle da giocare e le esperienze più belle da vivere".