Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / udinese / Primo Piano
Udinese a Salerno per l’ultima gara dell’anno, tra presente e futuroTUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO
sabato 21 maggio 2022, 19:10Primo Piano
di Mirko Mauro
per Tuttoudinese.it

Udinese a Salerno per l’ultima gara dell’anno, tra presente e futuro

La squadra di Cioffi chiuderà la stagione lontano dal “Friuli”, pronta a riscattare l’ultima sconfitta interna e con uno sguardo rivolto alla prossima stagione

Siamo ormai giunti ai titoli di coda della stagione 2021/2022. Una stagione come spesso abbiamo detto a due facce, che ha visto l’Udinese cambiare quasi radicalmente da inizio stagione, specialmente dopo l’arrivo di Cioffi in panchina. Abbiamo visto, specialmente negli ultimi mesi, una squadra che ha dato l’impressione che, finalmente, un percorso di crescita sia ormai avviato in maniera decisa. Certo, tutto passerà anche dal mercato estivo che verrà svolto in vista della prossima stagione, e proprio in quest’ottica, domani sera potrebbe essere forse l’ultima occasione di godersi certi talenti in maglia bianconera. Stiamo parlando ovviamente dei pezzi più ambiti sul mercato, in primis Molina e Deulofeu, che ormai hanno attirato le attenzioni e gli interessi di molti club, anche fuori dall’Italia. Per vedere Beto e Success invece, sarà necessario attendere il prossimo agosto. I due attaccanti bianconeri molto probabilmente faranno ancora parte del progetto della compagine friulana, che non vorrà certo privarsi di due prospetti interessanti come loro, cercando di farli crescere ancora più di quanto mostrato in questa stagione.

Un’ultima partita quindi che quando sarà giunta al termine porterà molti pensieri nella testa dei tifosi: chi ci sarà il prossimo anno? Chi se ne andrà? Ma soprattutto, il pensiero (e forse oseremmo dire la speranza) più comune, sarà quello di vedere l’Udinese combattiva degli ultimi mesi per tutto il corso del prossimo anno, per regalarsi una stagione con forti emozioni che dalle parti di Udine manca da tanto tempo. Prima di lasciare spazio a questi pensieri però, c’è una partita da onorare. Perché date le fortissime motivazioni della Salernitana, che metterà anima e corpo per raggiungere una salvezza che fino a due mesi fa risultava insperata, le brutte figure possono essere dietro l’angolo. Lo sa bene la squadra, che dopo la brutta prestazione di sabato scorso contro lo Spezia, non vuole subire la seconda sconfitta consecutiva e anzi, vorrà rendere onore all’impegno, anche se apparentemente le motivazioni, specialmente in termini di classifica, non sono così forti. Motivazioni che vanno trovate invece molto di più a livello morale: un match giocato come la squadra sa fare, potrebbe essere il primo passo per andare oltre l’episodio che ha coinvolto squadra e tifosi, quando i ragazzi di Cioffi non hanno portato il loro saluto alla curva. Ecco che allora domani può essere una chiusura importante anche per i bianconeri. Ogni fine può essere il primo passo per un nuovo inizio, e negli ultimi anni, mai come in questa stagione, le basi che sono state poste risultano essere molto interessanti.