Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / udinese / Primo Piano
Sottil in conferenza stampa: “Quello di oggi il nostro miglior primo tempo. Stiamo costruendo una mentalità vincente”
martedì 4 ottobre 2022, 01:11Primo Piano
di Stefano Pontoni
per Tuttoudinese.it

Sottil in conferenza stampa: “Quello di oggi il nostro miglior primo tempo. Stiamo costruendo una mentalità...

Mister Andrea Sottil ha parlato in conferenza stampa al termine del match vinto dall'Udinese: "I tifosi sono stati eccezionali: non mi meraviglia il loro supporto, li conosco bene. Sono contento della mentalità che stiamo costruendo. Abbiamo fatto il miglior primo tempo della stagione, e nonostante questo eravamo sotto. Bene chi ha giocato e chi è entrato".

Questa vittoria rappresenta un ulteriore step di crescita per voi?
"Sì, avevamo detto che sarebbe stato un bel test di maturità. A fine primo tempo non avevo molto da dire alla squadra, solo che avremmo dovuto muovere velocemente il pallone e fare gol, i ragazzi l'hanno fatto e quindi complimenti a loro".

Che impressione le ha fatto il Verona?
"Non mi sembra corretto parlare degli avversari. Ho visto una grande Udinese che ha messo in difficoltà il Verona, non sta a me giudicare gli avversari. Dal campo avevamo la sensazione di essere in controllo della partita, la squadra ha vinto meritatamente".

La differenza l'hanno fatta i cambi?
"Sì, i miei cambi sono stati determinanti. Le partite si costruiscono nei cento minuti: faccio partire chi valuto più adatto per mettere in difficoltà gli avversari, ma gli avversari devono continuare a dare ritmo, con caratteristiche diverse. Ho una rosa molto competitiva, chi è entrato ha fatto la differenza".

Qual è il segreto di questa Udinese?
"Non è un segreto, è frutto del lavoro. La squadra è predisposta al sacrificio, che io pretendo. Si fa lavoro duro, si costruisce una mentalità, non solo condizionale ma anche morale. Pretendo concentrazione in allenamento, come se fosse una partita. Il merito è di tutto lo staff con il quale ho la fortuna di lavorare. E poi i ragazzi hanno qualità: la vittoria di oggi è organizzazione, gioco e mentalità".