Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / udinese / Serie A
Pasqual: "Troppi giovani inesperti all'Udinese. Samardzic? Fa specie non abbia giocato"TUTTO mercato WEB
lunedì 4 marzo 2024, 15:53Serie A
di Alessio Del Lungo

Pasqual: "Troppi giovani inesperti all'Udinese. Samardzic? Fa specie non abbia giocato"

Manuel Pasqual, ex difensore, tra le altre, di Fiorentina ed Empoli, oggi commentatore per DAZN, ha seguito l'Udinese contro Genoa e Salernitana e ha evidenziato le criticità all'interno della squadra di Cioffi: "Ci sono ancora troppi giovani inesperti in alcuni ruoli chiave e questo è un problema che ha l'allenatore, ma che potrebbe avere chiunque prendesse il suo posto su quella panchina - dice al Messaggero Veneto -. I ragazzi hanno bisogno di migliorare e avere qualcuno che li guidi nella lettura delle situazioni".

È stato un errore rinunciare a Samardzic?
"Fa specie non averlo trovato in campo in uno scontro diretto così importante, ma prima della partita Cioffi ha dato la sua spiegazione, alludendo al fatto che ci sono stati più motivi per la sua scelta. Samardzic a parte, l'Udinese non riesce a portare le mezzali al tiro come faceva spesso lo scorso campionato, e anche questo è un problema".


Cioffi ha detto che si aspettava un'altra partita.
"La Salernitana ha sorpreso tutti schierandosi con il 4-3-1-2 e, contro questo sistema di gioco, diventano fondamentali due aspetti. Il primo sono gli esterni che devono puntare continuamente l'avversario sulle fasce, e il secondo è la pazienza che si deve avere per girare il pallone con i cambi di gioco per consegnarlo agli esterni e l'Udinese ci ha messo davvero troppo tempo per leggere e riconoscere questa situazione di gioco. L'unico che ha capito cosa fare per bene è stato Kamara".