Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / ascoli / Serie A
La Serie B fucina di talenti e colpi mercato: cinque nomi da tener d'occhio per l'estateTUTTO mercato WEB
giovedì 29 febbraio 2024, 07:15Serie A
di Marco Conterio
fonte ha collaborato Tommaso Maschio

La Serie B fucina di talenti e colpi mercato: cinque nomi da tener d'occhio per l'estate

Un vero e proprio serbatoio di talento e giocatori. La Serie A in corso sta dimostrando ancor di più che la cadetteria può e deve essere uno step importante nella carriera di un calciatore, e anche una fucina di talenti pronti per la nostra massima serie. Un passo dopo l'altro, anche questo campionato sta offrendo giocatori e spunti interessanti che pure in chiave mercato faranno parlare di sè. Siamo andati a pescare alcuni giocatori, al di fuori dei 'soliti noti' che potranno magari prendersi la A o con le rispettive squadre, da Dennis Man ad Adrian Bernabé, da Joel Pohjanpalo a Leonardo Sernicola, o che sono magari già da tempo nelle cronache di mercato e ben noti, come Sebastiano Esposito e Matteo Brunori.

Maturo al punto giusto
Antonio Palumbo a ventisette anni compiuti, ha trovato in Modena la sua isola felice. Dopo un lungo girovagare, dopo i due anni di Termi, dopo i tanti prestiti dalla Sampdoria, coi canarini sta finalmente esprimendo tutto il suo potenziale. Non è mai troppo tardi: centrocampista totale, i numeri lo mettono al top della Serie B. Sta giocando una stagione all'altezza di un titolare in Serie A.

Dalle stelle alla gavetta
Jari Vandeputte ha ventotto anni, è figlio della cantera del Gent ma ha dovuto rimboccarsi le maniche per ripartire dall'Italia, dalla Serie C. Scelta di vita e di carriera: Viterbo, Vicenza, poi Catanzaro dove spicca il volo. Trascinatore della promozione e ora anche in B, esterno di altra categoria. Tecnica, personalità, è arrivato tardi nel calcio che conta ma, come per Palumbo, la maturazione non è uguale per tutti.


Scuola Sporting CP
Pedro Mendes è una delle intuizioni più felici del mercato di B degli ultimi anni. Si era perso tra i prestiti in Portogallo, l'Ascoli lo ha preso nell'estate del 2022 e lo sta ripagando ora a suon di gol. E' in doppia cifra, a gennaio poteva lasciare le Marche, è rimasto ma d'estate è atteso come uomo mercato da tener ben più che sott'occhio.

Arriva dai Dilettanti
Natan Girma è una delle storia più interessanti: scuola Servette, finisce poi tra i dilettanti al Sona. Si fa le ossa, due stagioni, per la Reggiana è un'occasionissima. In una stagione diventa subito titolare della formazione di Alessandro Nesta: 5 gol segnati, 21 presenze, titolare anche in Coppa, ha fisico statuario e talento da vendere. Forse un'altra stagione in B per continuare a crescere ma visto il percorso fatto, nulla è da escludere.

Colpo Capitale
Claudio Cassano è da ascrivere alla lunghissima lista di intuizioni di casa Cittadella. Prodotto del settore giovanile della Roma, il Citta ci crede e lo acquista in estate. E' la sua prima esperienza tra i professionisti ma a vent'anni l'esterno destro non tradisce le aspettative: titolare, 23 presenze con 3 gol e 3 assist, il piccolo (165 centimetri) 2003 di Trani è un esterno d'attacco polivalente che promette cose molto interessanti.