Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Serie A
Atalanta, Ederson: "Che ricordi la finale di Europa League. Gasperini gran allenatore"TUTTO mercato WEB
mercoledì 12 giugno 2024, 21:15Serie A
di Andrea Piras

Atalanta, Ederson: "Che ricordi la finale di Europa League. Gasperini gran allenatore"

Nel corso dell'intervista concessa all'edizione odierna di AS, il centrocampista dell'Atalanta Ederson ha ricordato il successo in Europa League contro il Bayer Leverkusen: "È facile da ricordare, è un grande momento di felicità. Un grande ricordo. Ho in mente praticamente tutto, ricordo come si preparava la nostra squadra, la mentalità dell'aggressività nel pressare e anche nel cedere un po' di più, la pazienza, perché conoscevamo la loro qualità di passaggio, di tocco. Quindi avevamo una mentalità molto forte e sapevamo che ad un certo punto saremmo stati in grado di rubare la palla, perché avevamo una pressione molto forte e molto aggressiva. Sapevamo che le opportunità sarebbero arrivate e le abbiamo sfruttate. È stato molto intenso. Era una finale di Europa League, quindi tutto era molto intenso, ma molto bello. Siamo riusciti a riprodurre l'idea dell'allenatore e a metterla in pratica in campo. Quindi tutto è andato molto bene, è andato come previsto".

Quanto è stata importante l'influenza di Gasperini nella sua carriera?
"È stata molto positiva. È un grande allenatore, l’ho detto tante volte. La sua capacità di aiutare i giovani è ben nota. È riuscito a tirare fuori il meglio da tanti giocatori, aiutandoli a evolversi, a imparare di più. Con me non è stato diverso. Giorno per giorno mi ha aiutato molto a modo suo. È una persona molto seria, ma è un grande allenatore e mi ha aiutato tantissimo in questa stagione. Alla fine l'ho anche ringraziato. Gli ho detto che per me era molto importante e che era stata una stagione strepitosa per tutti, sia per lui che per me. Quindi ho dovuto ringraziarlo per il suo aiuto, per avermi aiutato a sviluppare il mio gioco".


Leggi l'intervista a Ederson