Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Vicari, ora la difesa è tua: ecco come l'ex Spal può diventare leader
giovedì 20 giugno 2024, 15:00In Primo Piano
di Armando Ruggiero
per Tuttobari.com

Vicari, ora la difesa è tua: ecco come l'ex Spal può diventare leader

Francesco Vicari è ormai una delle colonne portanti di questo Bari. Arrivato in Puglia nel luglio 2022, si appresta a disputare la sua terza stagione. 71 presenze per lui, con i biancorossi. Numeri che lo rendono uno dei senatori di questo Bari, insieme a Maita e Maiello, ora che capitan Di Cesare ha appeso gli scarpini al chiodo.

Prima di arrivare a Bari ha avuto una lunga militanza nella Spal, dal 2016 al 2022, dove ha anche collezionato 96 presenze nella massima serie. Vicari è un difensore duttile, capace di agire da centrale nella difesa a quattro, ma anche di adeguarsi tranquillamente alla difesa a tre, come spesso ha fatto in Emilia.
Una buona notizia per Longo che predilige i tre centrali e che pone Vicari al centro della squadra, dal punto di vista tattico ma anche caratteriale, ora che in difesa mancherà una presenza fondamentale come Di Cesare. Un aspetto da limare per l'ex Spal sarà la maggior incisività in area di rigore su punizioni e corner. Un solo gol in due annate per il difensore romano, che però pesò tantissimo. Permise al Bari di vincere a Brescia, l'ottobre scorso, in quella che resta una delle sole due vittorie esterne del Bari 2023/24.

Il reparto arretrato andrà inevitabilmente rinfoltito, così come altri reparti. Questo, soprattutto, alla luce della probabile partenza di Zuzek e con Matino che potrebbe lasciare per cercare più spazio. A prescindere da chi rimarrà e chi verrà, ora Vicari si candida a essere il perno della prossima difesa del Bari.