Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / Serie B
TMW RADIO - Gautieri: "Bari paradossalmente partito quasi troppo forte, ma è in linea"TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 14 novembre 2022, 20:49Serie B
di Tommaso Bonan
tmwradio

Gautieri: "Bari paradossalmente partito quasi troppo forte, ma è in linea"


Piazza Affari con Cristiano Cesarini e Lucio Marinucci - Ospite: Carmine Gautieri
L’ex calciatore e tuttora allenatore Carmine Gautieri è intervenuto ai microfoni di TMW Radio, durante la trasmissione "Piazza Affari", per dire la sua riguardo la stagione del Bari: "Il Bari paradossalmente è partito quasi troppo forte, anche se il rendimento è in linea con i programmi. Sta comunque facendo un campionato importante e può arrivare fino in fondo, perché so come lavora la società, sempre abile nel migliorarsi. Credo anche nel lavoro di Ciro Polito, che ovunque sia andato ha dimostrato il proprio valore".

Nonostante il supporto record al San Nicola, è arrivato un solo successo in casa. Come se lo spiega? “Sappiamo tutti cosa significhi giocare a Bari; anche l’anno scorso sono arrivati i successi grazie all’apporto del pubblico. Bisogna ancora giocare tante partite, ma l’ultimo pareggio con il Sudtirol può essere un fattore di risalita”.

Quanto peserà l’assenza di Cheddira? “Sta facendo la differenza nel sistema di gioco di Mignani, ma penso che non sia un solo giocatore a far vincere le partite. La forza del Bari è quella di avere un gruppo forte e con una precisa identità. In rosa ci sono tanti altri giocatori importanti, che adesso potranno dimostrare il proprio valore”.

Che bilancio fa del lavoro di Mignani? “Michele Magnani è un allenatore di livello, che conosce il valore della propria rosa e che sta gestendo bene il gruppo. Il campionato di Serie B poi è un campionato equilibrato, con tante grandi squadre, il che prevede anche momenti di difficoltà”.

Quale squadra l’ha sorpresa più in positivo e quale in negativo finora? “Mi ha sorpreso in positivo la Reggina, che lotta sempre ed ha qualità, mentre la grande delusione è il Cagliari, che per la rosa che ha a disposizione dovrebbe stare decisamente più in alto. Credo potrà comunque risalire”.