Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / Ex viola
EX PREP. SOUSA, Cabral? Carattere vincente. Ora...TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini
giovedì 19 maggio 2022, 14:09Ex viola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it
fonte Radio Bruno

EX PREP. SOUSA, Cabral? Carattere vincente. Ora...

Nacho Torreno, allenatore in seconda del Chicago Fire ed ex Basilea oltre che già nello staff di Sousa a Firenze, ha parlato di temi legati alla Fiorentina a partire da Cabral: "Vorrei sottolineare una cosa di Arthur, il suo carattere vincente. È una delle cose che più hanno attirato la mia attenzione: era già un leader dopo pochi mesi di spogliatoio al Basilea, nonostante sia giovane. Fisicamente è molto forte, deve giocare in area perché quando esce ha qualche problema. Nel gioco aereo è incredibile, come diciamo in Spagna mette la testa dentro i trattori. Qualche carenza tecnica la ha, ma anche margini di miglioramento molto grandi. Ricordiamoci poi che è arrivato a gennaio con il campionato già iniziato, in un mondo tutto nuovo. Bisogna dargli il tempo per poter assimilare bene il tutto".

Ora la Juventus.
"Tutto il mondo viola aspetta sempre di giocare contro la Juventus, caso vuole che sia proprio l'ultima partita di campionato, una specie di finale. Bisogna superare l'intensità mentale ed emotiva, pur senza minimizzare l'importanza della partita".

I racconti della Fiorentina di Sousa parlano di allenamenti divertenti.
"Il calcio è felicità, io faccio il mio lavoro con allegria e lo stesso deve valere anche per i calciatori. Sono stati due anni meravigliosi".