Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCesenaFrosinoneLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / genoa / Serie A
ESCLUSIVA TMW - Blessin-Genoa, CEO Oostende: "Ma quale rabbia. Il momento doveva arrivare..."TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 21 gennaio 2022, 19:00Serie A
di Marco Conterio
esclusiva

Blessin-Genoa, CEO Oostende: "Ma quale rabbia. Il momento doveva arrivare..."

Quando Gauthier Ganaye, CEO del KV Oostende, scelse Alexander Blessin come nuovo manager del club belga, in molti lo criticarono. Due sconfitte alle prime due e un pareggio alla terza, poi, fecero subito scattare la domanda degli studi televisivi: 'in caso di mancato risultato positivo contro l'Anderlecht, lo esonererete?'. "A uno come lui serve tempo, per la sua filosofia, per il suo gioco", spiega il dirigente dell'Oostende in esclusiva dal Belgio per Tuttomercatoweb.com. Quel tempo che però Blessin non ha concesso, di fatto, alla sua ex società: il Genoa ha pagato la clausola rescissoria per liberarlo e in meno di 24 ore è volato in Italia. Tanto che, come da lui stesso ammesso, 'non ho avuto neanche il tempo di salutare fisicamente i calciatori'.

E' arrabbiato, Ganaye?
"Perché dovrei esserlo?"
Lasciarvi così, a stagione in corso.
"E' il calcio, no? E' stato tutto veloce. Forse inatteso, in questo periodo, ma sapevamo che il momento sarebbe arrivato: non ci aspettavamo adesso, in verità. Ma è successo e non vedo perché dovrei essere arrabbiato con Alex".
Vi ha creato problemi?
"E' sempre difficile quando il tuo tecnico va via a metà stagione, crea problemi ma solo a breve termine".
Tutti si sorpresero quando sceglieste un tecnico sconosciuto dalle giovanili del RB Lipsia.
"Fare delle scelte è il nostro lavoro... Abbiamo un'identità, volevamo uno che avesse quelle idee: pressing e contropressing. Alex era uno di questi, è stato per tanto al Leipzig. Lì non poteva crescere ancora, ci siamo trovati al momento giusto. Per entrambi".
Le critiche non vi sono mancate.
"Sapevamo di aver preso un tecnico di qualità ma tutti ci hanno criticati. Abbiamo perso le prime due gare, un pareggio e prima dell'Anderlecht e alla quarta il giornalista mi ha chiesto 'se Alex perderà, lo licenzierete?'. No, certo che no. Volevamo implementare il nostro stile di gioco e serve tempo a uno come lui, per inculcare nel gruppo la sua filosofia e metodo".
Saprà che in Italia non siamo cintura nera di pazienza coi tecnici, però...
"Prendere Alex è un cambiamento di rotta, inevitabilmente serve tempo per implementare il suo gioco, per cambiare una mentalità e trasmettere le proprie idee".
Prenderete uno come lui?
"La nostra strategia è quel tipo di calcio, il prossimo tecnico dovrà avere questo profilo. Ora la sfida è doverlo fare a metà stagione, è dura. Non vogliamo sbagliare, così ci prenderemo il tempo che sarà necessario per decidere nel momento giusto".
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000