Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / genoa / La Giovane Italia
Il Genoa U18 l'ha rifatto: Roma battuta in finale, è il secondo Scudetto di RuotoloTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
venerdì 14 giugno 2024, 09:30La Giovane Italia
di La Giovane Italia

Il Genoa U18 l'ha rifatto: Roma battuta in finale, è il secondo Scudetto di Ruotolo

Prima Venturino, poi Romano regalano un altro successo al Grifone, che già nel 2021 sconfisse i giallorossi all'ultima gara della stagione.
Il Genoa vince contro la Roma e si laurea campione d'Italia nella categoria Under 18! Le reti di Venturino e Romano regalano il secondo successo al Grifone, che già nel 2021 superò i giallorossi in finale conquistando la primissima edizione del campionato. Denominatore comune di questo duplice tricolore mister Ruotolo, presente in panchina anche 3 anni fa. Riavvolgiamo però il nastro e andiamo a vedere ciò che è accaduto in questi ultimi 90 minuti della stagione.

Il primo squillo del match è per il Genoa, con un calcio di punizione dal limite dell'area di rigore che si conclude, però, con un nulla di fatto. Un'altra importante occasione per la squadra di Ruotolo arriva al 18', con un'imbucata perfetta per Ekhator che non riesce a centrare lo specchio della porta. La Roma soffre... ed è evidente: la retroguardia di Tanrivermis si salva nuovamente dopo una caotica mischia in area, allontanando il più lontano possibile la sfera. Il Grifone continua ad attaccare, lo fa con Romano e poco dopo con Deseri, ma entrambe le chance non si concretizzano in gol. Porta che pare stregata per i rossoblu: Kehayov sbaglia l'intervento su Venturino ma se la cava concedendo il corner, mentre il colpo di testa di un pericolosissimo Deseri non sorprende il numero uno bulgaro. Finalmente, il gol tanto cercato arriva in pieno recupero: tiro dalla distanza di Venturino su cui, va detto, non è esente da colpe Kehayov. Undicesima rete stagionale per l'esterno rossoblu, sempre più trascinatore in questa Final Four.


Il secondo tempo si apre con la reazione (che tutti attendevano) da parte della Roma: provvidenziale Consiglio, che nega la gioia del gol a Litti. Ma non è l'unica occasione da registrare per i ragazzi di Tanrivermis: prima il tiro di Solbes, poi la conclusione di Ivkovic, ma entrambi terminano clamorosamente sopra la traversa. Il Genoa prova a rendersi pericoloso, soprattutto con il tridente Venturino (incontenibile), Romano ed Ekhator, mentre la Roma sfiora l'1-1 al 74' con il colpo di testa di Golic e due minuti dopo con il tiro a incrociare di Levak. All'81', l'episodio che chiude definitivamente i conti: fallo di Della Rocca in area di rigore, inevitabile il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Romano che, con grande freddezza, batte Kehayov: 2-0! Poco da raccontare negli ultimi minuti, con i giallorossi che rimangono inoltre in 10 a causa dell'espulsione di Litti.

Complimenti, dunque, alla società Genoa per il primo titolo stagionale. In attesa, chiaramente, di seguire insieme (con i soliti focus, approfondimenti e curiosità) le prossime, decisive gare negli altri campionati.